Covid Italia | per l’ISS ‘situazione in progressivo peggioramento’

0
5

L’Istituto Superiore di Sanità parla di tendenza al peggioramento per quanto riguarda la situazione Covid Italia.

covid Italia
L’ISS sulla situazione Covid Italia FOTO Getty Images

L’Istituto Superiore di Sanità non riferisce affatto buone notizie per quanto riguarda la situazione Covid Italia. L’ultimo report riferisce di una “situazione che tende sempre più verso un peggioramento”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Gianluca muore dopo cinque mesi in terapia intensiva

Il momento attuale è definito di transizione ma con una inclinazione verso uno scenario più negativo per il futuro prossimo rispetto al presente. Negli scorsi mesi le disposizioni di chiusura totale intraprese dal Governo hanno contribuito fortemente a rallentare il contagio. Ad oggi i focolai che sorgono nel nostro Paese sembrano da imputare in particolar modo a chi arriva dall’estero (specialmente per le vacanze, cosa che ha fatto molto discutere, n.d.r.). L’ISS sottolinea come ci sono “segnali di allerta in merito ad un possibile aumento dei casi di contagio. Meglio allora in tal senso continuare ad osservare le norme antivirus messe in atto dalle Regioni e continuare a fare attenzione.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Massimo Galli, affondo sulla scuola: “Così il Coronavirus non si sconfigge”

Covid Italia, l’ISS: “Serve continuare a prestare attenzione”

I casi di infezione stanno di nuovo aumentando, nonostante lo scenario non sia critico come nella scorsa primavera, e riguarda specialmente soggetti asintomatici. Poi l’Istituto Superiore di Sanità insiste nel ribadire come serva mantenere alto il livello di consapevolezza nella popolazione. Fin in troppi si stanno lasciando andare ad atteggiamenti di menefreghismo e di irresponsabilità, mentre servirebbe necessariamente continuare ad indossare la mascherina ed evitare gli assembramenti, oltre a curare l’igiene personale. L’Istituto riferisce poi dell’esistenza di ben 925 focolai presenti sul territorio riguardo alla situazione Covid Italia, “dei quali 225 risultano nuovi”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, l’epidemiologo Lopalco: “Si è innescata la seconda ondata”

Chi sono i ‘nuovi’ malati oggi

Il livello medio dell’indice di trasmissione RT ha raggiunto un valore di 0,96, alquanto prossimo al valore di 1 che secondo le autorità sanitarie non andrebbe superato. Ma che invece risulta travalicato in dieci regioni. Tuttavia il lavoro di prevenzione e di tracciamento sta facendo si che ogni possibile pericolo di elevata entità venga scongiurato. Infine c’è la chiusura del report dell’ISS con quello che è l’identikit del soggetto tipo colpito adesso dal Coronavirus. Si tratta di persone di 40 anni ed anche più giovani, che sono tra l’altro i protagonisti principali dei casi di assembramento negli ultimi tempi.

LEGGI ANCHE –> Cancro all’intestino | per mesi il medico gli dice che è solo un’ulcera