Eros Ramazzotti, il drammatico appello del cantante riguarda tutti

Eros Ramazzotti, il drammatico appello del cantante riguarda tutti. Ancora una volta il cantautore è tornato a rivolgersi a tutti coloro che lo seguono con un messaggio di grande importanza in questo periodo così delicato per il nostro Paese.

Eros Ramazzotti

In questi giorni in cui salgono i casi di contagio da Coronavirus nel nostro Paese, il cantante ha deciso di rivolgersi in particolar modo ai giovani, con un messaggio sui social, perché rimanga alta l’allerta e si continuino a rispettare rigidamente le regole di sicurezza imposte.

Leggi anche –> Eros Ramazzotti, la nuova fiamma Veronica Montali: “Se son rose…”

Potrebbe interessarti anche –> Eros Ramazzotti sorprende: “L’amore stravolge tutto”

Leggi anche –> Eros Ramazzotti e Sonia Lorenzini | “Chi” li fotografa insieme

Eros Ramazzotti, il drammatico appello del cantante sui social riguarda tutti in un momento così delicato

Attraverso il forte potere comunicativo dei social, Ramazzotti si è rivolto a tutti coloro che lo seguono da tempo, in particolar modo alle fasce d’età più giovani. Proprio tra di loro infatti salgono in queste ore i contagi da Coronavirus sul nostro territorio nazionale. Proprio a loro Ramazzotti si è rivolto, pubblicando un video su Instagram, nel quale ha lanciato un messaggio molto importante di invito alla cautela e al rispetto delle regole.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Eros ha ricordato nel video che purtroppo la battaglia contro il virus non è ancora finita. Sottolineando quindi che “la vita è una sola”, il cantante ha continuato “divertiamoci sì, ma rispettando le regole”. Eros non ha dimenticato poi di sottolineare l’importanza di indossare sempre la mascherina. E ha esortato tutti ad avere la massima prudenza nel vivere questo momento così delicato e particolare. Pur divertendosi, è necessario usare la testa, ha voluto sottolineare il cantante. “Abbiamo fatto sacrifici”, ha concluso così nel suo post Ramazzotti, “Non vanifichiamoli”.


Eros Ramazzotti