Lucio Battisti, quella “casualità” all’origine del suo grande successo

Se non fosse stato per l’insistenza di Mogol, Lucio Battisti sarebbe probabilmente rimasto solo un autore semisconosciuto. 

Non tutti sanno che prima e più che un cantante e un interprete Lucio Battisti era un raffinato e preparatissimo autore e musicista. E probabilmente tale sarebbe rimasto, senza conoscere il successo ha fatto entrare nella storia della musica e nel cuore di intere generazioni, se non fosse stato per le insistenze del suo paroliere Mogol.

Leggi anche –> Lucio Battisti | vita privata, moglie, carriera, morte del grande cantante

Leggi anche –> Mogol, la stroncatura inaspettata di Lucio Battisti: ecco le sue parole 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La straordinaria lezione di Lucio Battisti

Fu Giulio Rapetti, in arte Mogol, a convincere Lucio Battisti a cantare in prima persona, mettendoci “la voce”, le canzoni che ne hanno fatto uno dei miti della musica leggera italiana (e non solo). Battisti aveva solo 24 anni quando cominciò a collaborare con il geniale autore di testi. Dopo un paio di 45 giri non molto riusciti, nel ’68 partecipò al suo primo Cantagiro con Balla Linda, classificandosi quarto ma “sbancando” in tutte le radio e i juke-boxe d’Italia. Un successo così strepitoso che il brano fu addirittura tradotto in inglese e inciso dal gruppo The Grass Roots, scalando anche la classifica americana.

L’anno successivo Lucio Battisti partecipò per la prima e unica volta nella sua vita al Festival di Sanremo con Un’avventura, in coppia con Wilson Pickett, rimediando severi attacchi da parte dei critici, che non amavano la sua voce, ma conquistando folle adoranti di giovani (e non). Da quel momento, ogni sua nuova canzone divenne uno straordinario successo: Acqua azzurra acqua chiara, Non è Francesca, Dieci ragazze, Mi ritorni in mente, 7 e 40, Il tempo di morire, Fiori rosa fiori di pesco, Eppur mi son scordato di te. Merito anche, come detto, di quell’iniziale intuizione di Mogol. Tu chiamale, se vuoi, coincidenze…

Leggi anche –> Mogol, la verità su Lucio Battisti: “Ecco perché fra me e lui finì così male”

Leggi anche –> Mogol, chi è: età, carriera, vita privata del paroliere di Lucio Battisti

EDS