Mariah Carey, la denuncia choc contro la madre per abusi durante riti satanici

La sorella di Mariah Carey ha accusato la madre di presunti abusi sessuali durante la pratica di rituali satanici. Scopriamo insieme i dettagli.

La sorella di Mariah Carey, Alison, ha legalmente accusato la madre Patricia di aver presumibilmente permesso a degli estranei di abusare sessualmente di lei durante la pratica di alcuni rituali satanici, quando era ancora bambina.

Leggi anche->Chi è Mariah Carey: età, carriera e vita privata della cantante americana

Alison Carey, di 57 anni, ha rilasciato dichiarazioni e documenti contro la madre presso la Corte Suprema dello Stato di New York. La sua richiesta è quella di un risarcimento danni per ‘immensi danni psicologici e fisici, dolore e angoscia mentale, ed inflizione volontaria di grave disagio emotivo’.

Leggi anche->Accusati di abusi sessuali sui figli: piena assoluzione dopo 6 anni

Alison ha dunque accusato la madre Patricia di aver permesso a degli estranei di abusare sessualmente di lei quando aveva solamente 10 anni. Nei documenti, rilasciati dal The Sun, la donna afferma di aver assistito in tenera età a scene di sconosciuti intenti a compiere atti sessuali sia con adulti che con bambini. La Carey ha inoltre dichiarato che i presunti abusi sono avvenuti duranti degli ‘incontri di tipo satanico‘.

Leggi anche->Setta satanica | massacra 6 bambini e donna incinta

La sorella di Mariah aveva già concesso una precedente intervista, raccontando alcuni dettagli sui riti satanici a cui era stata presumibilmente portata da giovane. Nell’anno 2018 ha infatti dichiarato: “Le cerimonie o i rituali avvenivano sempre tra le 2 e le 4 del mattino. Non si trattava di incontri settimanali, per quel che ricordo, c’erano delle date fisse”. Poi ha continuato: “Indossavano tutti dei lunghi abiti con i cappucci neri e camminavano a due a due”. La donna ha poi descritto l’inizio dei rituali, accompagnati da canti in lingua straniera, probabilmente il latino. “Dopo sarebbero accadute cose terribili, cose che un bambino non dovrebbe mai vedere“.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Mariah Carey, la causa contro la madre aperta dalla sorella

Alison Carey ha accusato la madre presso la Corte Suprema dello Stato di New York. Nei documenti ha dichiarato di essere stata costretta ad assistere a rituali satanici, all’interno dei quali degli sconosciuti hanno abusato sessualmente di lei. La causa ha affermato: “L’imputata, che è la madre della querelante, ha permesso e incoraggiato altre persone di sesso maschile, la cui identità è attualmente sconosciuta, a compiere atti sessuali mentre la querelante aveva circa 10 anni”. Sul documento si legge inoltre: “L’imputata ha anche costretto la querelante ad assistere a scene di tipo sessuale che coinvolgevano adulti e bambini“.