Grecia, decisione storica: stop macellazione cavalli – VIDEO

0
3

Una decisione storica è stata presa in queste ore in Grecia: nel Paese arriva il divieto e lo stop alla macellazione dei cavalli.

Arriva dalla Grecia una decisione storica, che viene considerata una grande vittoria per gli animalisti: dal 29 luglio scorso, infatti, nel Paese è stata vietata la macellazione dei cavalli. In prima linea in questa battaglia, che porta appunto a un risultato storico, le associazioni Hellenic Animal Welfare Federation e Ippothesis.

Leggi anche –> Grecia, regole per entrare agosto 2020: mascherina, qr code e consigli

La decisione equipara di fatto i cavalli a cani e gatti, come si legge nell’articolo di legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale: “È vietato l’allevamento e l’utilizzo di animali per i combattimenti e per le attività correlate. È vietato altresì allevare e utilizzare cani, gatti e cavalli per la produzione di pellicce, cuoio, carne o per la fabbricazione di medicinali o altre sostanze”.

Leggi anche –> Cani arrostiti e serviti con i panini: immagini scioccanti dal Vietnam

(foto pubblico dominio)

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Intanto, gli animalisti italiani fanno esplicita richiesta che l’Italia segua l’esempio della Grecia. A tal proposito, Michela Vittoria Brambilla ha presentato una proposta di legge. Esulta per la decisione greca anche Sonny Richici, presidente della Inetrnational Horse Protection, il quale ricorda che “da noi, a differenza della Grecia, c’è un grande consumo di carne di cavallo, alimentato da falsi miti e tradizioni becere”. In Italia, la diffusione e il consumo di carne di cavallo sono diffuse soprattutto in alcune zone del Sud Italia.