Tata crudele, gravi abusi contro neonato di 6 giorni: lo lancia in aria come un pupazzo

0
5

Una tata crudele è stata ripresa sui filmati di sicurezza: tirava in aria un neonato di soli sei giorni di vita come se fosse un pupazzo. Il papà denuncia l’abuso.

Un giovane padre di 26 anni, il signor Tian, ha fatto una scoperta sconvolgente mentre controllava i filmati delle telecamere di sicurezza della propria abitazione, così riferisce la Polizia cinese. Sua moglie ha scelto di condividere i filmati con diversi blogger influenti attraverso la piattaforma WeChat.

LEGGI ANCHE -> Violentata e uccisa a 20 anni: condannato l’amico di infanzia

LEGGI ANCHE -> Bambino massacrato dai calabroni: muore dopo centinaia di punture

I filmati delle telecamere di sicurezza mostrano qualcosa di sconvolgente: una tata di 50 anni che lavorava presso la famiglia è stata accusata di aver schiaffeggiato, colpito e lanciato in aria il neonato di cui doveva prendersi cura. La madre del bambino, della città di Shane nella provincia di Hebei, ha dichiarato di aver visto attraverso le telecamere come la babysitter colpisse in maniera violenta il suo bambino appena nato. In una clip la tata getta con violenza il neonato sul letto, in un’altra sezione della stessa giornata, la donna colpisce il bambino sul sedere mentre piange.

LEGGI ANCHE -> Elena rapita dal marito, infilata in un borsone e portata via: telecamera riprende tutto

Aperto il caso sulla tata violenta

La Polizia della provincia di Hebei ha aperto un’investigazione dopo che il video è diventato virale. secondo una dichiarazione, il signor Tian ha visto la tata, la signora Wang, colpire il figlio su mani, piedi e sedere. Una volta visti i filmati sconvolgenti, il padre si è recato all’agenzia della donna per denunciare gli abusi e le due parti hanno avuto un diverbio molto acceso. Secondo le ricostruzioni, quando la tata ha cercato di lasciare l’abitazione, il signor Tian l’ha fermata colpendo la sua automobile con degli utensili, spaventando la donna.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!