Scuola a settembre | gli istituti potranno scegliere le misure più adeguate

In vista della ripresa della scuola a settembre i vari istituti avranno uno spazio decisionale considerevole e potranno adottare le misure antivirus più adatte.

scuola a settembre
Misure da intraprendere per la scuola a settembre Foto dal web

La ripresa della scuola a settembre è fissata ufficialmente per il giorno 14 anche se permane una incertezza ancora marcata per quelle che saranno le precauzioni da prendere in aula. Il Ministero dell’Istruzione ha assicurato che verranno adottate le misure di sicurezza necessarie per impedire la diffusione del virus e punta su un sistema a metà tra la presenza in classe e la didattica a distanza.

LEGGI ANCHE –> Scuola | via al 14 settembre | i provvedimenti al vaglio del Ministero

Le linee guida dettate lo scorso giugno fanno si che i singoli istituti potranno comunque avere ampio spazio decisionale in proposito. Andranno comunque evitati, o almeno limitati al massimo, i contatti individuali tra gli studenti. E quindi il distanziamento sociale ad almeno un metro di distanza tra i vari soggetti rappresenterà un requisito fondamentale per garantire sicurezza. Lo stesso vale per l’utilizzo della mascherina. In relazione a queste due indicazioni, verranno rimodellati gli spazi a disposizione per le autorità didattiche e probabilmente anche gli orari di inizio e fine delle lezioni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Vittorio Sgarbi choc: ““Mascherine in classe? Una presa per il c***”

Scuola a settembre, ci saranno dei cambiamenti necessari

E la scuola a settembre, con l’epidemia ancora in corso sebbene decisamente più sotto controllo rispetto alla primavera scorsa, comporterà anche un modo differente nel vivere momenti come la ricreazione o le attività extrascolastiche. Le discipline e gli incontri che avvengono in laboratori, ad esempio, richiederanno una dotazione di mobilio particolare. Come veri e propri tavoli su cui lavorare a distanza di sicurezza. Anche il primo ministro, Giuseppe Conte, ha rimarcato nella giornata di lunedì 3 agosto il fermo proposito di garantire una scuola che sia principalmente in presenza già da settembre. Molto però sarà legato anche al senso di responsabilità di docenti, studenti e personale scolastico.

LEGGI ANCHE –> Scuole, giusto riaprire? Il parere dell’infettivologo: “Più benefici che rischi”