George Floyd VIDEO | lo si sente implorare | ‘Per favore non spararmi’

Novità George Floyd video. L’afroamericano ucciso dalla polizia a Minneapolis a fine maggio protagonista di nuove riprese filmate. Le sue ultime parole.

George Floyd video
Nuove immagini George Floyd video Foto dal web

Relativamente alla controversa vicenda sull’omicidio di George Floyd un video mai visto prima è venuto alla luce. Il filmato venne realizzato lo scorso 25 maggio a Minneapolis, pochi minuti prima che l’uomo venisse ucciso dai metodi brutali della polizia locale.

LEGGI ANCHE –> Polizia violenta Usa | altro caso Floyd | ucciso 27enne ispanico VIDEO

La clip era stata prodotta dalla body cam in dotazione agli agenti e mostra Floyd impaurito mentre si rivolge ad un poliziotto. “Non spararmi, per favore amico”, dice l’uomo di colore alle forze dell’ordine che lo circondano con le pistole puntate contro di lui mentre è in auto. Il 46enne afroamericano poco dopo verrà immobilizzato a terra, con un ginocchio a fargli forte pressione dietro al collo. Fino al punto da farlo morire asfissiato. Il filmato ha trovato diffusione online grazie al tabloid britannico ‘Daily Mail’. Si nota un George Floyd nel video, visibilmente impaurito. Gli agenti che lo avevano fermato sono Thomas Lane, Alex Kueng e Derek Chauvin, con quest’ultimo autore materiale dell’omicidio. Chauvin restò per 8 minuti con il ginocchio a bloccare la testa di Flooyd, fino ad impedirgli di respirare ed a farlo morire.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Afroamericano ucciso dalla polizia ad Atlanta per aver resistito all’arresto

George Floyd video, l’afroamericano implora la polizia prima di morire ucciso

Nei confronti della vittima ci fu l’accusa di avere rifilato una banconota da 20 dollari falsa. I poliziotti bussano al finestrino dell’auto di Floyd, nel filmato. E subito gli puntano contro le pistole. Qui George implora che non gli venga fatto del male. “Per favore amico, non spararmi, ho appena perso mia mamma”, dice lui in lacrime. Un poliziotto lo trascina all’esterno dell’abitacolo e lo ammanetta. Il resto è storia nota, ma si sente Floyd dire “Probabilmente morirò in questa maniera”, con voce flebile. Pochi secondi dopo poi ecco il dramma. Attualmente i tre poliziotti sono sottoposti a processo. E Chauvin ha perso il posto. Per lui l’accusa è di omicidio colposo, una cosa che però ha fatto infuriare i manifestanti. Infatti molte persone imputano all’ex agente metodi violenti che non avrebbero potuto non avere gravi conseguenze, come poi è capitato. Nel frattempo, a distanza di oltre due mesi, ancora continuano le violenze di protesta in relazione a questo triste evento.

LEGGI ANCHE –> Poliziotto uccide un afroamericano: spunta un altro video dal New Jersey