Genova, il numero 43 tra le nuvole durante l’inaugurazione del nuovo ponte

E’ stato inaugurato ieri il nuovo ponte San Giorgio a Genova, sostitutivo al ponte Morandi crollato il 14 agosto 2018. Durante l’inaugurazione i genovesi hanno visto il numero 43 tra le nuvole.

Si è tenuta ieri pomeriggio la cerimonia celebrativa dell’inaugurazione del nuovo ponte San Giorgio a Genova, un progetto di Renzo Piano che in poco più di un anno e mezzo arriva nella città ligure a sostituire ponte Morandi. Il vecchio viadotto genovese è crollato il 14 agosto 2018, causando 43 morti e 566 sfollati. All’inaugurazione hanno partecipato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Giuseppe Conte, il sindaco di Genova Marco Bucci e il presidente della regione Liguria Giovanni Toti. La cerimonia è stata molto emozionante, non solo per i genovesi ma per tutti gli italiani; particolarmente commovente è stato l’intervento fatto da Renzo Piano, che ha progettato e seguito la costruzione del nuovo ponte.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Dove andare al mare a Genova ora che è stato inaugurato il Ponte San Giorgio?

Ponte San Giorgio a Genova, il numero 43 tra le nuvole ricorda le vittime del 14 agosto

La cerimonia d’inaugurazione del ponte San Giorgio è stata commovente sopratutto per due motivi: poco prima dell’inizio della celebrazione in cielo è apparso un arcobaleno, che ha “abbracciato” il nuovo ponte ricordando a tutti i presenti la presenza delle 43 vittime che hanno perso la vita il 14 agosto 2018. Poco dopo i genovesi sono sicuri di aver visto apparire tra le nuvole proprio il numero 43. La fotografia (qui sotto) è stata inviata alla pagina Instagram @ilmugugnogenovese da Marco Allegretti. Il profilo accompagna lo scatto scrivendo: “Guardate lassù, al centro del cielo dove le nuvole si fanno più rade, proprio verticalmente sopra il ponte. 43. QUARANTATRÉ. Ho dubitato a lungo se mostrarvi queste foto. Mi sono chiesto se fosse il caso, se non fosse tutta una suggestione di ieri sera. Così ho scelto di dormirci su’. E niente, belin questa mattina mi sembra ancora più netto, limpido e vivo, ciò che abbiamo visto nelle nuvole ieri… esattamente appena si è dissolto l’arcobaleno. Voglio condividerlo con voi”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Guardate lassù, al centro del cielo dove le nuvole si fanno più rade, proprio verticalmente sopra il ponte. 43. QUARANTATRÉ. Ho dubitato a lungo se mostrarvi queste foto. Mi sono chiesto se fosse il caso, se non fosse tutta una suggestione di ieri sera. Così ho scelto di dormirci su’. E niente, belin questa mattina mi sembra ancora più netto, limpido e vivo, ciò che abbiamo visto nelle nuvole ieri… esattamente appena si è dissolto l’arcobaleno. Voglio condividerlo con voi… Ed invitarvi a legger l’articolo sul sito ilmugugnogenovese.it perché vi ho fatto un accostamento storico che non ho potuto far a meno di pensare quando ho visto queste immagini. #ilmugugnogenovese Foto di @marco.alle #genova #liguria #43 #pontemorandi #pontegenovasangiorgio

Un post condiviso da Il Mugugno Genovese (@ilmugugnogenovese) in data:

Potrebbe interessarti leggere anche –> Creuza de Ma per il nuovo ponte San Giorgio di Genova: testo, significato e dove si trovano

I commenti dei genovesi alla fotografia sembrano essere d’accordo: non si tratta di un caso. Le 43 vittime di quel tragico giorno d’agosto hanno davvero voluto accogliere il nuovo ponte con la loro presenza. “Prima l’arcobaleno poi le nuvole 43 beh è pazzesco… e mi vengono i brividi al sol pensiero…”, scrive un utente. “Una persona nelle nuvole vede ciò che vuol vedere ma… Sembra proprio un 43”, e ancora “È vero… incredibile… c’erano anche loro”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!