Arisa irriconoscibile, fan scatenati: “Non sei più tu”

Arisa ha deciso di dare un cambio netto al proprio look ed ha mostrato i risultati su Instagram. I fan strabiliati, stentano a riconoscerla.

Arisa è un personaggio pubblico molto amato in Italia. La sua voce inconfondibile, la sua capacità di scrivere pezzi unici in un mercato standardizzato l’hanno resa una delle artiste più apprezzate dell’intero panorama musicale nostrano. La partecipazione ad ‘X-Factor’ poi ha permesso al pubblico di conoscerla un po’ di più a livello caratteriale. Si è dimostrata una persona dalla forte sensibilità, in grado di provare empatia e di affezionarsi veramente agli altri.

Leggi anche ->Arisa bellezza esplosiva in costume: “Si lo ammetto, ho fatto qualche ritocchino”

La bravura artistica, ma anche e soprattutto la bellezza del suo lato umano hanno fatto sì che si creasse attorno ai suoi profili social una nutrita community di fan. A loro Arisa ha confessato qualche tempo fa di soffrire di una patologia che non le permette di tenere i capelli lunghi. Si tratta della tricotillomania: in periodo di stress si strappa i suoi stessi capelli.

Leggi anche ->Arisa, foto bollente su Instagram: “Si vede tutto”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Arisa irriconoscibile, i fan si scatenano

 

In questi anni, Arisa si è mostrata in diverse occasioni diversa da come siamo abituati a vederla. A volte si è trattato di un’acconciatura particolare, in altri casi di uno scatto in costume e così via. Insomma la cantante ama vedersi in modo diverso ogni tanto e chiede consiglio ai fan sui vari look sfoggiati. L’ultimo post Instagram, ad esempio, ci mostra un Arisa con una lunga chioma bionda.

I fan apprezzano il cambio radicale di look e le fanno i complimenti. C’è chi si limita semplicemente a sottolineare che è bella, e chi invece le dice che la preferisce mora o con i capelli corti. Altri invece le fanno notare che ormai la vedono bene così com’è normalmente, uno ad esempio scrive: “stai veramente bene, ma non so il perché, ma non mi sembri te”.