Morto dopo la caduta in un tombino scoperto: in agonia per 15 ore

Dramma in Spagna: un cittadino britannico è morto dopo la caduta in un tombino scoperto, l’uomo è rimasto in agonia per 15 ore.

Richie Kennedy (Facebook)

Un cittadino britannico è morto dopo essere precipitato in un tombino scoperto in Spagna, dove è stato ritrovato dopo 15 ore. Richie Kennedy era tornato a casa dopo una serata a trovare amici quando è stato vittima della tragedia, avvenuta a Calahonda, nella Mijas Costa.

Leggi anche –> Padre sotto choc, consigli sessuali osceni alla figlia di 14 anni da parte della scuola

Il 39enne, originario di Brighton, nell’East Sussex, non fu trovato fino a 15 ore dopo la caduta. Nonostante i tentativi di soccorrerlo, è morto a causa delle ferite alla testa, conseguenza della caduta nel tombino scoperto.

Leggi anche –> Papà eroe muore per salvare i suoi 3 figli | ‘Stavano per annegare’ | FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il grave incidente: cade nel tombino, polemiche sulla sicurezza

“È stato terribile, ero sotto shock, è stato devastante vederlo così”, ha affermato il suo partner, Claus Dueholm, che è stato tra i primi ad accorrere sul posto e a soccorrere l’uomo. Ha raccontato ancora: “Ho superato la barriera e poi l’ho trovato, sdraiato lì, sulla schiena, con la testa coperta di sangue”. Sul posto anche il patrigno del giovane, che si è prodigato nei soccorsi.

Claus Dueholm spiega di aver chiamato l’ambulanza, mentre l’altro uomo che era con lui si metteva all’opera nel tentativo di tirare fuori da lì il giovane uomo intrappolato. Poi ricorda ancora: “La polizia e il personale dell’ambulanza non sono riusciti a raggiungerlo, quindi non è stato possibile estrarlo dal tombino fino a quando i vigili del fuoco sono arrivati con una scala e finalmente lo hanno tirato fuori”. Durissime sono ora le polemiche sulla sicurezza dopo quanto accaduto.