Tiberio Timperi, il messaggio drammatico: “Non riesco a dimenticare..”

Tiberio Timperi stupisce tutti con il suo ultimo post su Instagram. L’uomo ricorda sui social la Strage di Bologna dell’Agosto 1980.

Tiberio Timperi fa scalpore con l’ultimo post pubblicato poche ore fa sul social più in voga del momento. Dolore e amarezza: sono questi i sentimenti che suscita la didascalia scritta dal giornalista, che ricorda la tragica Strage di Bologna.

Leggi anche->Tiberio Timperi, contro la Venier volano insulti: permalosa, si ritiene intoccabile

L’immagine pubblicata su Instagram da Timperi è uno scatto completamente nero, accompagnato da una lunga descrizione. “Cesenatico 1980. Sole, mare, sabbia. Ho 15 anni. All’apparenza, un’estate spensierata.” scrive l’uomo. “Poi il boato. L’Italia si ferma a Bologna.”, continua lui, iniziando a ricordare la strage del 1980. “Voci e immagini che si rincorrono e accavallano. Incredulità, dolore. E quel 2 agosto che non riesco a dimenticare è ancora qui.”

Leggi anche->Mara Venier, scontro con Tiberio Timperi: scompare il post, ma c’è dell’altro

Sono parole cariche di malinconia, quelle scritte da Timperi. L’uomo ricorda affranto il drammatico evento che ha scosso il capoluogo dell’Emilia Romagna esattamente 40 anni fa. Si tratta della famosa Strage di Bologna, che ha diviso in due il cuore del giornalista italiano, il quale non riesce ancora a dimenticare, a lasciarsi l’evento alle spalle. Aveva soltanto 15 anni allora. Adesso ne ha 55, ma la ferita continua a bruciare inesorabilmente.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Tiberio Timperi ricorda la Strage di Bologna: cosa è successo 40 anni fa

2 Agosto 1980. Ci troviamo a Bologna, in una mattina come tante. Alle ore 10:25 però qualcosa stravolge l’ordinario. Una bomba fa esplodere completamente la stazione centrale. Sono 85 i morti che si porta via quel tragico evento, e la maggior parte con meno di 30 anni. Ad opera dell’attentato si celano alcuni giovani ribelli, ufficialmente 3, i quali hanno abbracciato l’idea della violenza in seguito all’adesione ad alcune ideologie politiche di allora.