Riccardo Muti, chi è la figlia Chiara Muti: età, foto, carriera dell’attrice

0
12

Chiara Muti è figlia del celebre direttore d’orchestra Riccardo Muti e di Maria Cristina Mazzavillani. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lei. 

Chiara Muti è la secondogenita del maestro Riccardo Muti e della moglie Cristina Mazzavillani. Ha scelto di seguire le orme dei genitori nel mondo dell’arte e dello spettacolo, anche se percorrendo una strada tutta sua, per poi affermarsi come attrice cinematografica e teatrale. Conosciamola più da vicino.

Leggi anche –> Riccardo Muti, chi è: età, vita privata e carriera del direttore d’orchestra 

Leggi anche –> Riccardo Muti, chi è la moglie Cristina Mazzavillani: la loro storia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Chiara Muti

Chiara Muti è nata a Firenze il 26 febbraio 1973. Dopo aver frequentato la scuola di recitazione del Piccolo Teatro di Milano diretta da Giorgio Strehler, nel 1995 ha ottenuto un ruolo da coprotagonista ne La Madre Confidente di Marivaux, accanto a Valeria Moriconi, regia di Franco Però.

Nel 1998 Chiara Muti ha recitato in Macbeth di Shakespeare nel ruolo di coprotagonista (Lady Macbeth) accanto a Raoul Bova. Due anni dopo Giancarlo Menotti l’ha scelta come voce recitante per lo spettacolo di chiusura del Festival dei Due Mondi (Giovanna D’Arco al rogo di Arthur Honeger). Tra le sue interpretazioni più significative ricordiamo inoltre Ofelia in Amleto di Shakespeare, Giulia in Lilliom di Ferenc Molnar, Ifigenia in Erinni di Uberto Paolo Quintavalle, La figliastra in Sei personaggi in cerca d’autore di Luigi Pirandello, Cassandra in Agamennone di Eschilo, Antigone in Antigone di Sofocle di Bertold Brecht.

Nel corso della sua carriera teatrale, all’insegna di scelte ricercate e attente, è stata diretta da Andrea Novikov, Carlos Martin, Enrico D’Amato, Micha van Hoecke, Gigi Dall’Aglio, Luciano Alberti, Marco Bernardi, Maurizio Scaparro, Roberto De Simone e Federico Tiezzi. Nel 2009 nel teatro di Lerici ha recitato il monologo Viva la vida!, scritto da Pino Cacucci sulla vita di Frida Kahlom, e nel 2010 è stata l’interprete principale in Marie Galante al Teatro Nazionale di Roma per la regia di Joseph Rochlitz e in “Natura viva” di Marco Betta.

Tra i riconoscimenti ricevuti da Chiara Muti, il Premio Anna Magnani come migliore attrice giovane (1996), il Premio Eleonora Duse della critica teatrale italiana (1997), il Grolla d’Oro come miglior attrice per il film Rosa e Cornelia (1999). Per quanto riguarda la vita privata, infine, dal 2008 l’attrice è sposata con il pianista francese David Fray.

EDS