Home Dove, come e quando Il cielo di agosto 2020: le notti delle stelle cadenti

Il cielo di agosto 2020: le notti delle stelle cadenti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:44
CONDIVIDI

Cosa ci riserva il cielo di agosto 2020: le notti delle stelle cadenti e tanti altri spettacoli.

cielo agosto 2020
Stelle cadenti (iStock)

Siamo finalmente arrivati ad agosto, il mese per eccellenza delle stelle cadenti, quest’anno particolarmente favorevole perché non ci sarà il disturbo della Luna.

Il mese è iniziato alla grande con una spettacolare congiunzione tra la Luna e Giove la sera di sabato 1° agosto. Una Luna quasi piena ha illuminato il cielo con Giove brillante accanto, mentre Saturno, un po’ più distante, accompagnava i due astri. La sera di domenica 2 agosto, tempo permettendo, sarà propri Saturno a unirsi alla Luna. Di seguito tutti gli eventi da non perdere nel cielo notturno di agosto 2020.

Leggi anche –> Stelle cadenti 2020: significato, cosa sono e storia della notte di San Lorenzo

Il cielo di agosto 2020: stelle cadenti, congiunzioni e pianeti

I due pianeti giganti, Giove e Saturno, protagonisti dei cieli notturni estivi ci stanno regalando autentiche meraviglie per gli occhi, a partire dalle loro congiunzioni con la Luna, rispettivamente il 1° e il 2 agosto. Questo mese d’estate, comunque, è il più atteso da tutti gli amenti delle stelle cadenti, che ad agosto offrono lo spettacolo più bello di tutto l’anno. Tutte le informazioni sul cielo di agosto 2020, con le indicazioni dell’UAI – Unione Astrofili Italiani.

Sole e Luna

Il 10 agosto il Sole passa dalla costellazione del Cancro a quella del Leone.

  • 1 agosto: il Sole sorge alle 6.06; tramonta alle 20.30
  • 15 agosto: il Sole sorge alle 6.20; tramonta alle 20.12
  • 31 agosto: il Sole sorge alle 6.37; tramonta alle 19.47

Durante il mese di agosto di circa 1 ora e 14 minuti.

Le fasi lunari di luglio 2020

  • 3 agosto: Luna Piena (ore 17:59)
  • 11 agosto: Ultimo quarto (ore 18:45)
  • 19 agosto: Luna Nuova (ore 04:41)
  • 25 agosto: Primo Quarto (ore 19:58)
cielo agosto 2020
Stelle candenti e luna (iStock)

Pianeti e congiunzioni nel cielo di agosto 2020

Continua lo spettacolo dei giganti Giove e Saturno, mentre Marte anticipa la sua comparsa nel cielo notturno. Durante le notti d’estate, grazie al clima favorevole, è un vero piacere stare ore all’aperto ad ammirare lo spettacolo della volta celeste, tra pianeti, stelle, costellazioni, congiunzioni, comete quando visibili e ovviamente stelle cadenti. Uno spettacolo da non perdere, sopratutto in questo mese di agosto.

I pianeti visibili nel cielo di agosto 2020

Mercurio: pianeta difficile da osservare, Mercurio in questo mese sarà sempre vicino al Sole, basso sull’orizzonte nella luce dell’alba o del tramonto. A inizio agosto sorge poco più di un’ora prima del Sole. Poi si avvicinerà al Sole fino a diventare inosservabile. La congiunzione con il Sole sarà il 17 agosto. Nella parte finale del mese Mercurio tornerà nel cielo serale, ma rimanendo estremamente basso in cielo, tramonterà circa mezz’ora dopo il Sole, sarà quasi impossibile individuarlo al crepuscolo.

Venere: tra agosto e settembre il pianeta avrà il periodo migliore di osservabilità mattutina. Venere sorge oltre 3 ore prima del Sole e l’intervallo di osservabilità crescerà fino alla fine del mese. Possiamo osservarlo già alto in cielo ad Est al mattino presto, prima del sorgere del Sole. Dal 5 al 13 agosto Venere lascerà le costellazioni zodiacali “tradizionali”: dopo aver terminato il percorso nella costellazione del Toro, attraverserà un tratto della costellazione di Orione, per poi proseguire il suo cammino nei Gemelli.

Marte: il pianeta rosso anticipa il suo sorgere il cielo, ad Est, a prima della mezzanotte. In tarda serata, dunque, si formerà un suggestivo corteo di pianeti, con il terzetto Marte, Saturno e Giove. Sebbene Marte sarà più distanziato. Il pianeta culminerà a Sud al sorgere del Sole. Per tutto il mese Marte sarà nella costellazione dei Pesci.

Giove: il pianeta gigante è ben visibile nel cielo notturno, essendo l’oggetto più luminoso dopo la Luna. Lo si osserva a Sud-Est già dopo il tramonto del Sole, culmina a Sud in tarda serata e tramonta nel corso delle ultime ore della notte. Giove si sposta lentamente con moto retrogrado nella costellazione del Sagittario.

Saturno: anche questo gigante del cielo si osserva bene nelle notti di agosto. Insieme a Giove, Saturno sarà osservabile per gran parte della notte e i due pianeti rimarranno vicini nei prossimi mesi. Saturno compare a Sud-Est la sera, a Sud nelle ore centrali della notte. Come Giove, proseguirà il proprio lento moto retrogrado all’interno della costellazione del Sagittario.

Urano: il pianeta sorge circa mezz’ora dopo Marte. Intorno alla mezzanotte appare sull’orizzonte orientale. Dunque lo si può osservare per tutta la seconda parte della notte, non a occhio nudo ma con un telescopio. Dal 15 agosto il moto del pianeta si inverte e diventa retrogrado. Urano si trova ancora nella costellazione dell’Ariete.

Nettuno: il pianeta è osservabile per gran parte della durata della notte, con l’utilizzo di un telescopio a causa della sua bassa luminosità. Nel mese di agosto continua ad anticipare l’orario in cui sorge. La sua posizione è intermedia tra Marte e Saturno. Dopo il tramonto lo si può individuare a Sud-Est, a Sud poco dopo la mezzanotte, a Sud-Ovest nelle ore finali della notte. Il pianeta si trova ancora nella costellazione dell’Acquario, dove rimarrà per un periodo molto lungo, fino al 2022.

Plutone: è ancora osservabile per quasi tutta la notte, con un telescopio di adeguata potenza. IL pianeta si trova tra Giove e Saturno. Plutone rimarrà nella costellazione del Sagittario ancora per alcuni anni, fino al 2023.

Le congiunzioni del mese di agosto

Luna – Giove: nei primi giorni del mese la Luna si avvicinerà e supererà i pianeti giganti nella costellazione del Sagittario. Nella notte tra il 1° e il 2 agosto la Luna quasi piena si avvicina a Giove fino a raggiungere la congiunzione con il pianeta.

Luna – Saturno: nella notte tra il 2 e il 3 agosto la Luna Piena sarà in congiunzione con Saturno, entrando nella costellazione del Capricorno.

Luna – Marte: nella notte tra l’8 e il 9 agosto la Luna si avvicinerà a Marte. Il pianeta rosso si trova nei Pesci, mentre la Luna percorrerà un tratto della costellazione della Balena.

Luna – Venere: prima dell’alba del 15 agosto la falce di Luna calante sorgerà sull’orizzonte orientale nella costellazione dei Gemelli, precedendo Venere.

Luna – Giove: dopo le congiunzioni osservate a inizio mese, Giove, Saturno e la Luna offrono il bis nelle ultime notti di agosto. Nella notte tra il 28 e il 29 agosto potremo ammirare il terzetto di astri nuovamente concentrati nella costellazione del Sagittario.

Luna – Saturno: la notte tra il 29 e il 30 agosto, il corteo di astri si ripropone con diverso ordine. Giove e Saturno saranno accompagnati dalla Luna che sarà ancora nel Sagittario, ma molto vicina al limite con la costellazione del Capricorno.

Stelle cadenti di agosto 2020

Eccoci all’appuramento astrale più atteso del mese, quello con le stelle cadenti. Le Perseidi sono le protagoniste del cielo notturno di agosto, ma anche altri sciami minori sono meritevoli di considerazione.

Le notti centrali del mese saranno quelle più favorevoli all’osservazione delle meteore, grazie alla fase calante della Luna. Agosto 2020 sarà dunque ideale per osservare le Perseidi, chiamate anche Lacrime di San Lorenzo, che si manifestano soprattutto tra il 10 e il 13 agosto.

Tra la fine di luglio e primi di agosto sono più numerose le alfa Capricornidi (max 1/2 agosto), che sembrano irradiarsi da un’area a pochi gradi a Nord-est della stella omonima. Sono visibili per tutta la notte.

Altri sciami saranno concentrati lungo l’eclittica tra le costellazioni dell’Aquila e dell’Aquario. Si tratta di piccole e poche stelle cadenti ma possono manifestarsi anche dei bolidi. Tra questi sciami minori la componente settentrionale delle delta Aquaridi (max 8/9 agosto) e le Aquilidi (max 10 agosto) saranno quelle più facili da individuare. Entrambe le correnti saranno osservabili nella prima parte della notte, fino al sorgere della Luna.

Le Perseidi quest’anno raggiungeranno il loro massimo nella notte del 12 agosto. La Luna non darà fastidio, perché in fase calante sarà presente in cielo solo nelle ore che precedono il crepuscolo mattutino e comunque bassa sull’orizzonte. Le Perseidi aumenteranno già nella sera dell’11 agosto. Per osservarle al meglio è ovviamente consigliato di recarsi in una zona buia, lontano dall’inquinamento luminoso delle città.

Infine, nell’ultima decade di agosto potremo osservare altri sciami minori: le kappa Cignidi (max 18/19 e 19/20 agosto) che mostrano un’area radiante diffusa (oltre 15°) con più centri sparsi tra il Cigno e il Dragone, e le Aurigidi (max 31/01 agosto) che possono avere dei veri e propri exploit di centinaia di meteore.

Leggi anche –> Stelle cadenti, luna e pianeti: i luoghi più belli per osservare il cielo notturno

Calici di Stelle 2020

Vi ricordiamo infine l’appuntamento con Calici di Stelle 2020, la manifestazione organizzata dalle associazioni Movimento Turismo del Vino e Città del Vino, in collaborazione con l’UAI – Unione Astrofili Italiani, con serate di degustazioni di vino e osservazioni del cielo notturno. Nell’occasione, le associazioni locali dell’UAI organizzeranno una rete di siti allestiti per l’osservazione del cielo con i telescopi. Gli appuntamenti con gli esperti dell’UAI sono dal 10 al 12 agosto.

cielo agosto 2020
Stelle cadenti (iStock)