Coronavirus, allerta Palermo: migrante positivo evade dalla quarantena

Uno dei 33 migranti migranti positivi al Coronavirus e portati a Palermo per la quarantena obbligatoria si è allontanato dal Covid Hotel San Paolo Palace. 

Si è allontanato dalla struttura e vi è poi rientrato da solo a distanza di alcune ore. Protagonista della rocambolesca evasione uno dei 33 migranti migranti positivi al Coronavirus portati ieri a Palermo per la quarantena obbligatoria.

L’uomo, un egiziano, è fuggito dal Covid Hotel San Paolo Palace che si trova in via Messina Marine, secondo quanto conferma la Prefettura di Palermo. Ora sarà sottoposto a interrogatorio per appurare dove sia stato, se abbia incontrato qualcuno e chi.

Leggi anche –> Perugia, neonato positivo al Coronavirus ricoverato in ospedale 

Leggi anche –> Coronavirus, Galli sicuro: “In Italia ci sono molti casi sommersi”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Open Arms, migranti

La protesta dei migranti in quarantena obbligatoria

I migranti attualmente in quarantena al San Paolo provengono da diverse zone: cinque di loro, positivi e asintomatici, sono giunti all’aeroporto Falcone e Borsellino da Lampedusa con un aereo dell’Aeronautica Militare attrezzato per il biocontenimento. Gli altri 28, positivi e completamente asintomatici, in buone condizioni generali di salute, sono arrivati nella notte a Palermo da Porto Empedocle, con le ambulanze speciali predisposte con filtri e apposite protezioni anti-Coronavirus. Gli stessi migranti ieri, dopo il trasferimento, avevano protestato chiedendo schede telefoniche per poter entrare in contatto con i loro familiari. Forse questa la molla che ha spinto l’egiziano a tentare la fuga…

Leggi anche –> Coronavirus 1 agosto: superata la soglia dei 200mila guariti 

Leggi anche –> Coronavirus, Speranza blocca Trenitalia: ripristinato distanziamento 

EDS