Maria De Filippi, la verità sul primo incontro con Maurizio Costanzo: uno choc

La conduttrice televisiva Maria De Filippi ha raccontato del suo primo incontro con il marito Maurizio Costanzo. Tra i due non fu amore a prima vista.

Maria De Filippi e il marito Maurizio Costanzo sono tra le coppie più salde dello star system. Ormai i due sono insieme da tantissimi anni e hanno affrontato numerose difficoltà insieme. Costanzo, dopo diversi matrimoni falliti, ha trovato con la De Filippi la sua donna ideale grazie alla sua bellezza e all’estrema intelligenza.

LEGGI ANCHE -> Maria De Filippi sbarca su Rai1, ci sarà anche Sabrina Ferilli: i dettagli

LEGGI ANCHE -> Maria De Filippi confessa: “Non so controllarmi, mi prenderei a schiaffi”

L’avvocato Giorgio Assumma conosce intimamente la coppia di conduttori composta da Maria de Filippi e Maurizio Costanzo e ha scelto di raccontare un inedito retroscena riguardante il loro primo incontro, di cui fu Cupido. Nell’intervista l’avvocato ha raccontato che, durante la prima volta che si sono visti, il conduttore non ha spiccato per gentilezza e garbo. “All’inizio fu sgarbato e scortese. Ma dopo quindici giorni già si vedevano a Roma“, dice Assumma a Corriere.it. La storia d’amore sembra non essere nata esattamente con il piede giusto, ma l’amore ha trionfato al punto tale che oggi Maria è un punto di riferimento per Costanzo, e viceversa. Sembrerebbe che il segreto per la durata così longeva del rapporto sia legata ad una particolare intesa: “L’intesa con Maria? Basata su un forte legame intellettuale, il sicuro cemento per un’intesa duratura“.

LEGGI ANCHE -> Maria De Filippi rifatta? Striscia la Notizia mostra a tutti la verità

Giorgio Assumma e il rapporto con Ennio Morricone

Maurizio Costanzo è stato sposato più volte, ma sembra che solo con Maria De Filippi sia riuscito a costruire un rapporto stabile e duraturo. L’avvocato Giorgio Assumma, amico della coppia, ha raccontato del primo incontro della coppia, non propriamente brillante, e della forza del loro rapporto e ha voluto parlare anche del necrologio di Ennio Morricone, per il quale lavorava. Il discorso pronunciato in occasione della sua morte era già organizzato da un anno perché il maestro già sapeva che sarebbe venuto a mancare.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!