Strage Corinaldo: colpevoli gli imputati, condannata la gang

Colpevoli gli imputati della strage di Corinaldo, avvenuta alla discoteca Lanterna Azzurra nel dicembre 2018, condannata la gang.

(foto Vigili del fuoco)

Pochi minuti fa è arrivata la sentenza per la strage alla discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo. Nella tragedia, hanno perso la vita sei persone, tra cui cinque giovanissimi, in attesa dell’esibizione di Sfera Ebbasta. I drammatici fatti avvennero l’8 dicembre 2018 in provincia di Ancona.

Leggi anche –> Corinaldo: richiesto giudizio immediato per la banda “dello spray al peperoncino”

Sono sei i ragazzi d’età compresa tra i 20 e i 22 anni accusati di aver scatenato la calca che provocò la strage, spruzzando dello spray al peperoncino. La gang era composta da Ugo Di Puorto, Andrea Cavallari, Moez Akari, Raffaele Mormone, Souhaib Haddada e Badr Amouiyah.

Leggi anche –> Corinaldo, strage al concerto di Sfera Ebbasta: 6 ragazzi morti, 120 feriti

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le accuse e le condanne per la strage di Corinaldo

Tutti e sei sono finiti sotto processo e vengono accusati di omicidio preterintenzionale, associazione a delinquere finalizzata a furti con strappo e rapine e lesioni personali. Provenienti dalla Bassa Modenese, contro di loro la Procura aveva evidenziato “chiari e concordanti elementi di responsabilità”. Nella vicenda è coinvolto anche il ricettatore del gruppo Andrea Bulgani, 65 anni.

Quest’ultimo ha patteggiato in precedenza una condanna a quattro anni e due mesi. Per i sei imputati, invece, era stato chiesto e ottenuto il rito immediato. Al processo, la pubblica accusa ha avanzato richieste che andavano dai 16 ai 18 anni. Richieste accolte solo in parte, poco fa la sentenza: gli imputati sono stati condannati a pene variabili dai 10 ai 12 anni.