Coronavirus, nuovo studio: i bimbi più piccoli contagiosi come gli adulti

0
3

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “Jama Pediatrics” e condotto dagli esperti dell’ospedale pediatrico Ann & Robert H. Lurie di Chicago, anche i bimbi sotto i 5 anni possono trasmettere il Coronavirus. 

Influenza suina Cina

“Il nostro studio non è stato pensato per dimostrare che i bambini più piccoli diffondono il Coronavirus tanto quanto gli adulti, ma è una possibilità. Dobbiamo tenerne conto negli sforzi per ridurre la trasmissione mentre continuiamo a conoscere meglio questo virus”. E’ quanto ha premesso Taylor Heald-Sargent, specialista in malattie infettive, nel presentare i risultati di uno studio condotto dagli esperti dell’ospedale pediatrico Ann & Robert H. Lurie di Chicago, secondo cui anche i bambini più piccoli possono trasmettere il Sars-Cov2, proprio come i più grandi o gli adulti.

Leggi anche –> Coronavirus, morto Herman Cain: “Contagiato al comizio di Trump” 

Leggi anche –> Coronavirus, appello di Trump: “Portate la mascherina” – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Un nuovo tassello nel puzzle del Coronavirus

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica “Jama Pediatrics” e ha permesso di scoprire, in particolare, che anche i bambini di meno di 5 anni che hanno contratto forme di Coronavirus da lievi a moderate manifestano una carica virale maggiore rispetto a quelli più grandi e agli adulti. In altre parole, c’è la possibilità che anche i bambini più piccoli trasmettano il virus, al pari di tutti gli altri. “Questa scoperta ha importanti implicazioni a livello di salute pubblica, in particolare nel dibattito sulla sicurezza della riapertura delle scuole e degli asili”, ha spiegato Heald-Sargent, autore principale dello studio e professore presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine.

Gli esperti hanno analizzato 145 casi di malattia, in forme da lieve a moderata, entro la prima settimana dalla manifestazione dei sintomi, confrontando la carica virale in tre gruppi di età: bambini di età inferiore ai 5 anni, bambini di età compresa tra 5 e 17 anni e adulti di età compresa tra 18 e 65 anni. Il dato che emerge è che la capacità dei bambini più piccoli di diffondere il Coronavirus potrebbe essere stata sottovalutata a causa della chiusura rapida e prolungata di scuole e asili durante la pandemia. “Abbiamo visto che i bambini sotto i 5 anni con Covid-19 hanno una carica virale maggiore rispetto ai bambini più grandi e agli adulti, il che può suggerire una maggiore trasmissione”, è la conclusione.

EDS

coronavirus spagna