Coronavirus, morto Herman Cain: “Contagiato al comizio di Trump”

Morto di Coronavirus Herman Cain, già candidato alle presidenziali Usa coi repubblicani: “Contagiato al comizio di Trump a Tulsa”.

(Justin Sullivan/Getty Images)

Herman Cain, già candidato presidenziale repubblicano ed ex CEO di Godfather’s Pizza, è morto di Coronavirus. Il politico di 74 anni è stato ricoverato in ospedale all’inizio di questo mese e il suo account Twitter questa settimana aveva spiegato che era in terapia intensiva.

Leggi anche –> Coronavirus, appello di Trump: “Portate la mascherina” – VIDEO

Come co-presidente di Black Voices per Trump, Cain è stato uno degli ospiti del raduno del presidente Donald Trump del 20 giugno a Tulsa, in Oklahoma. Fu di fatto la sua ultima uscita pubblica. In quell’occasione furono almeno otto i partecipanti poi risultati positivi.

Leggi anche –> Coronavirus mondo | si arrampica alla finestra in ospedale per la mamma

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Herman Cain: il politico Usa ucciso dal Coronavirus

(Daniel Boczarski/Getty Images)

Il portavoce della campagna del presidente Tim Murtaugh ha detto alla CNN che Cain non ha incontrato Trump alla manifestazione di Tulsa. Cain aveva pubblicato una sua foto alla manifestazione, seduto a stretto contatto tra gli altri partecipanti senza una mascherina facciale. A quanto pare, l’uomo si rifiutava di indossarla. Secondo alcuni, proprio durante il comizio l’uomo potrebbe essersi contagiato.

Un suo stretto collaboratore aveva già negato questa possibilità: “Onestamente non abbiamo idea di dove l’abbia contratta. Mi rendo conto che la gente speculerà sul raduno di Tulsa, ma Herman ha viaggiato molto la scorsa settimana, incluso in Arizona, dove i casi stanno emergendo”. L’esponente politico repubblicano era a rischio Coronavirus più elevato poiché aveva lottato in passato contro il cancro.