Stasera in tv | “Vite al limite”: l’incredibile cambiamento di Billy Robbins

Questa sera sarà raccontata su Vite al limite l’incredibile storia di Billy Robbins, un adolescente di 300 chili che è riuscito a superare se stesso. 

Vite al limite è un programma dal taglio documentaristico, portato in Italia da Real Time, che cerca di raccontare le storie di uomini e donne sovrappeso e della loro lotta per affrontare la loro situazione psicofisica. Ad aprire la puntata è sempre il dottore e dietologo specializzato Nowrazaradan e di seguito il paziente dell’episodio che racconterà la sua storia e il percorso che l’ha portato a voler intraprendere un percorso riabilitativo. Billy Robbins è un ragazzo di Houston, affetto da una grave forma di obesità: il ragazzo, ancora adolescente, pesa oltre 350 chili. Billy racconta di aver avuto un’infanzia difficile e che il suo sovrappeso, anche se inizialmente lieve, era stato deterrente di bullismo e molteplici cattiverie ingiustificate, che hanno portato il giovane a chiudersi in se stesso e a cercare piacere e soddisfazione nel cibo.

Leggi anche —> Vite al limite, chi è Coliesa: scopriamo come è diventata oggi

Billy Robbins, l’incredibile cambiamento

Il ragazzo, dopo una breve visita con il medico chirurgo, decide di mettere tutto se stesso nella dieta riabilitativa e di affrontare i gravosi traumi del suo passato. Il processo non è immediato, ma nel giro di qualche anno Billy riesce a realizzare il suo sogno e riesce a scendere sotto i cento chili, più precisamente 70 chili, dimostrando di aver perso più di 300 chili. Tornato a vivere una vita normale – prima l’obesità aveva limitato grandemente la mobilità del ragazzo, che si è ritrovato costretto a casa – Billy riesce a realizzarsi anche professionalemente diventando un Digital Marketer. Intervistato anni dopo, Billy racconta cosa riserverà il suo futuro e non si fa problemi a parlare chiaro della sua vecchia malattia:

“Le persone obese non possono fare nulla di normale”