Pesaro, mamma colpita da un malore affoga mentre fa il bagno: morta davanti alla famiglia

Arriva da Pesaro la notizia del tragico incidente. Il corpo di una mamma in vacanza con il figlio ed il marito è stato trovato in acqua.

La scioccante notizia arriva dalla spiaggia libera di Sottomonte, in provincia di Pesaro. Una mamma, che si trovava lì insieme alla famiglia composta dal figlio e dal marito per passare una vacanza, ha drammaticamente perso la vita. La donna, secondo le dichiarazioni delle fonti, sembrerebbe essere affogata in acqua. Scopriamo insieme che cosa è successo.

Leggi anche->Mamma morta | bambina di 2 anni trovata abbracciata al corpo

Una donna di 55 anni, Yrina Dtomemchuk, è affogata in mare mentre si trovava lì per passare una giornata di vacanza con la propria famiglia. Stando alle prime analisi del corpo, la mamma pare che sia annegata a causa di una probabile congestione improvvisa avvenuta mentre si faceva il bagno. Tutti i tentativi di rianimazione sono stati vani: per Yrina, non c’è stato assolutamente niente da fare.

Leggi anche->Madre muore di parto | dopo 8 giorni anche la sua neonata perisce

Sono stati il marito ed il figlio a dare l’allarme. I due si sono mostrati molto preoccupati, dal momento in cui la donna si era allontanata da ormai troppo tempo, senza fare ritorno all’ombrellone. Intorno alle ore 17:00 è intanto giunta alla Capitaneria di Porto la segnalazione di un corpo in mare, apparentemente privo di conoscenza. Il protocollo Mare Sicuro è stato subito messo in atto, lasciando uscire una motovedetta dal porto. Nel frattempo, dalla spiaggia libera, la famiglia di Yrina, insieme all’aiuto del corpo di salvataggio, ha riportato a riva il corpo della donna.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Morta una mamma a Pesaro: inutili tutti i tentativi di salvataggio

Yrina Dtomemchuk si trovava in vacanza in provincia di Pesaro con il marito e il figlio, quando all’improvviso, mentre faceva il bagno, è stata probabilmente colta da una terribile congestione improvvisa, che le è costata la vita. Una volta recuperato il corpo incosciente dall’acqua è stata tentata la rianimazione attraverso il massaggio cardiaco, ma tutti i tentativi si sono rivelati vani. All’arrivo del 118 non c’era oramai più nulla da fare. La famiglia intera è al momento in lutto, e la grave perdita ha lasciato nel cuore dei cari un vuoto incolmabile ed una cicatrice indelebile.