Maddie McCann: la polizia tedesca scava nei pressi di Hannover

Il caso della scomparsa di Maddie McCann, le ultime novità: la polizia tedesca scava nei pressi di Hannover, ignoti i motivi della ricerca.

(Alexander Koerner/Getty Images)

Ci potrebbe essere nelle prossime ore una novità clamorosa rispetto al caso della scomparsa di Maddie McCann. La polizia tedesca, infatti, sta scavando vicino ad Hannover con “attrezzature pesanti” tra cui un escavatore.

Leggi anche –> Maddie McCann, spunta una nuova testimone: “E’ viva, l’ho vista”

A quanto pare, gli scavi avvengono in un giardino a quattro km da Hannover, dove pare certo che abbia vissuto Christian Brueckner, sospettato della morte della piccola. “Posso confermare che la ricerca è in corso in relazione alle nostre indagini sul caso Maddie”, ha dichiarato Julia Meyer dell’ufficio del procuratore di Braunschweig.

Leggi anche –> Maddie McCann, la polizia portoghese sapeva tutto: le prove la inchiodano

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le ricerche della polizia ad Hannover legate al caso Maddie McCann

(HAUKE-CHRISTIAN DITTRICH/AFP via Getty Images)

Ciò che la polizia sta cercando non è chiaro, ma è noto che Brueckner viveva in una roulotte nella zona e lavorava in un garage per riparazioni automobilistiche. La polizia ha messo una recinzione attorno al giardino, con una fitta vegetazione. Le immagini scattate nella zona in queste ore, dunque, sono limitate a quello che si riesce a vedere tra le fronde. Alcuni dei detective indossavano tute forensi, era presente anche un cane da fiuto e gli alberi venivano abbattuti per aiutare la ricerca.

Secondo il quotidiano locale HAZ, la ricerca stava avvenendo tra le città di Ahlem e Seelze a ovest del centro di Hannover. Non ci sono ulteriori informazioni ufficiali che vengono fornite, ma si sa che la polizia “avrebbe ancora bisogno di un po’ più di tempo” per terminare le ricerche che sono attualmente in corso. Il procuratore tedesco Hans Christian Wolters, come noto, ha affermato che i pubblici ministeri hanno “prove concrete”, ma non “prove forensi” che Maddie McCann sia stata uccisa. Tredici anni dopo, il mistero è ancora fitto.