Donna trovata morta a largo, si presume sia stata uccisa da uno squalo

0
1

Un uomo in kayak ha trovato una donna morta a largo di Portland, le autorità ritengono che possa essere stata attaccata e uccisa da uno squalo.

Ieri pomeriggio a largo della Bailey Island che si trova nella baia di Casco (Portland), in New England (Usa) una donna è morta a largo mentre faceva una nuotata.  A trovarla sono stati due uomini a bordo di kayak, i quali ritengono che la povera donna sia stata attaccata da uno squalo. Dopo aver assistito alla scena da lontano ed averla raggiunta, uno dei due l’ha caricata a bordo del suo kayak e l’ha portata a riva nella speranza che si potesse salvare.

Leggi anche ->Cattura uno squalo a mani nude e si mette in posa per la foto – VIDEO

Purtroppo per la donna non c’era più nulla da fare ed i paramedici intervenuti per soccorrerla ne hanno potuto solamente dichiarare il decesso. Anche loro, data la tipologia di ferita sul suo corpo, ritengono che la donna sia stata vittima dell’attacco di uno squalo. Il feroce predatore l’ha assalita ferendola mortalmente, ma poi non ha continuato l’attacco.

Leggi anche ->Squalo uccide surfista, aumentano gli attacchi sulle spiagge

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Donna uccisa da uno squalo a largo di Portland

Intervistate dai media, le autorità hanno confermato di essere state chiamate per l’incidente intorno alle 15:30 di ieri pomeriggio. Queste hanno anche confermato che si sospetta possa essere stato l’attacco di uno squalo. Tuttavia ricordano come non ci siano precedenti di attacchi in questa zona degli Stati Uniti. Possibile dunque che si sia trattato di un episodio isolato, dovuto al fatto che un singolo esemplare si sia allontanato dalla zona abituale di caccia. In ogni caso la Marina Militare ha vietato l’accesso in acqua agli altri bagnanti finché non saranno disponibili ulteriori informazioni sull’accaduto.