Sparatoria a Miami: dichiarata morta cerebralmente una bambina di 7 anni

0
5

Ci troviamo a Miami, negli Stati Uniti. Una sparatoria ha scosso la città, lasciandosi alle spalle molto dolore. Scopriamo insieme che cosa è accaduto.

Gli interi Stati Uniti sono sotto choc di fronte al recente avvenimento. È accaduto tutto nell’isolato 2900 di Northwest 51st Street, nella zona di Brownsville, a Miami. Subito poco dopo le ore 20:00 di sabato 25 Luglio 2020, una terribile sparatoria ha tolto il sonno a tutti gli abitanti della zona, ferendo alcune persone e causando la morte cerebrale di una bambina.

Leggi anche-> Bambina morta | la tragedia subito dopo aver lasciato il Pronto Soccorso

Sono rimaste ferite durante l’orribile attentato in totale quattro persone. Tra queste, due adulti ed un bambino di soli 16 mesi, il quale è stato immediatamente trasportato in un centro traumatologico ospedaliero, dove ha ricevuto le dovute cure mediche. Quest’ultimo non è stato l’unica vittima del brutale attacco. Una ragazzina di sette anni è stata dichiarata morta cerebralmente a seguito dell’incidente.

Leggi anche->Bambina morta | genitori le fanno bere sangue di tartaruga contro il Covid

Il gruppo di persone presenti in quel momento nella via sembrerebbe essere stato vittima di un’imboscata all’interno dell’isolato. La macchina che per prima ha aperto il fuoco è, secondo quanto dichiarato dalle fonti, passata davanti al Miami Herald. Qualcuno posto all’interno della vettura ha improvvisamente cominciato a sparare. Sono partiti più di una dozzina di colpi prima che un uomo all’interno di una casa abbia deciso di rispondere al fuoco.

Leggi anche->Bambina morta | anche i suoi cani presenti al funerale | FOTO

Una donna di 23 anni ha ricevuto un proiettile nel torace, ma si trova momentaneamente in condizioni stabili. Pare abbia subito un intervento presso il Ryder Trauma Center del Jackson Memorial Hospital. Un uomo di 19 anni è stato invece colpito alla spalla ed al collo, ma pare si trovi anche lui completamente fuori pericolo. La bambina di sette anni, identificata dalla Polizia come Alana Washington era in condizioni critiche lunedì, ed è stata poco tempo dopo dichiarata morta cerebralmente.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Sparatoria negli Stati Uniti: il tweet da parte del Dipartimenti di Polizia

Due ore e mezza circa dopo la violenta sparatoria avvenuta a Miami sabato 25 Luglio 2020, il direttore del Dipartimento di Polizia di Miami-Dade, Alfredo Ramirez, ha pubblicato un post su Twitter. “Sono appena stato informato di una sparatoria avvenuta nel nord di Miami-Dade, all’interno della quale hanno sparato, insieme ad altre persone, ad una bambina e ad un neonato”, ha scritto l’uomo. “Questo tipo di violenza incondizionata è inconcepibile e noi, come comunità, non possiamo restare insensibili”.

Le forza dell’ordine sono dunque al momento impegnate a rintracciare l’assassino, chiedendo soprattutto l’aiuto dell’intera comunità per riuscire a racimolare più informazioni possibile.