Mauro Pagani, chi è: età, carriera, vita privata del musicista

Mauro Pagani è un importante musicista italiano, ex PFM e storico collaboratore di Fabrizio De André. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Mauro Pagani è un famoso polistrumentista, compositore e produttore discografico italiano. Ha fatto parte della Premiata Forneria Marconi nel ruolo di flautista, violinista e cantante, e ha collaborato con molti altri autori e musicisti italiani, a partire da Fabrizio De André, passando per Gianna Nannini, Timoria, Ornella Vanoni, Roberto Vecchioni, Massimo Ranieri, Francesco Guccini, Luciano Ligabue, senza dimenticare il Concerto del Primo Maggio 2009 con Caparezza.

È anche autore di colonne sonore che traggono ispirazione non solo dal rock, ma anche dal blues e dalla musica etnica di matrice araba, balcanica e medio-orientale. Ed è uno degli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con tre Targhe e un Premio Tenco. Oggi Pagani canta e suona violino, flauto, mandolino, chitarra, viola, ottavino, bouzouki, oud, saz, mandola, mandoloncello, lira, organo, pianoforte e tastiera. Ripercorriamo brevemente la sua vita privata e la sua brillante carriera.

Leggi anche –> Fabrizio De André | Mi urlava ‘Ti ammazzo’ | Le parole choc del figlio Cristiano

Leggi anche –> Enzo Avitabile, chi è: età, carriera, vita privata del musicista e cantautore

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Mauro Pagani

Mauro Pagani è nato a Chiari (Brescia) il 5 febbraio 1946 sotto il segno dell’Acquario. Ha iniziato a studiare musica da piccolissimo e si è fatto le ossa in vari gruppi lombardi negli anni ’60. La svolta è arrivata nel 1970 con l’ingresso in quella che sarebbe poi diventata la Premiata Forneria Marconi. Per tutto il periodo di militanza nel gruppo (7 anni), Pagani si è occupato di scrivere i testi (nelle versioni italiane) e ha contribuito all’arrangiamento delle musiche.

Nel 1977 decide di intraprendere un percorso di ricerca alternativo. Il suo primo album da solista viene pubblicato l’anno dopo, con il titolo Mauro Pagani: uno dei primi esempi di world music in Italia. Nel 1981 esce Sogno di una notte d’estate, colonna sonora di uno spettacolo teatrale di Gabriele Salvatores. Nello stesso anno inizia la fondamentale collaborazione con Fabrizio De André, per il quale compone tutte le musiche del capolavoro del 1984 Crêuza de mä e Le nuvole del 1990. Nel 1988 partecipa al Festival di Sanremo con un gruppo di rock demenziale, i Figli di Bubba, e tre anni dopo esce Passa la bellezza, disco premiato come Targa Tenco per la Miglior opera prima dell’anno.

Nel 1998 Mauro Pagani fonda le Officine Meccaniche a Milano, studi di registrazione che ospitano artisti del calibro di Daniele Silvestri, Le Vibrazioni, Bluvertigo, Afterhours, Negramaro, Stefano Bollani, Elisa, Muse, Lacuna Coil e tanti altri ancora, e nel 2004 diventano una vera etichetta discografica. Nel 2009 scrive e produce il singolo Domani 21/04/2009 insieme a Giuliano Sangiorgi e Jovanotti, un brano di beneficenza dedicato alle vittime del terremoto dell’Abruzzo inciso da oltre 50 artisti italiani. Nel 2013 e nel 2014 è stato direttore musicale del Festival di Sanremo, mentre nel 2019 è stato scelto come presidente della Giuria d’onore della kermesse.

Per quanto riguarda la vita privata, Mauro Pagani è sposato dal 1974 con Adalaura Quinque, traduttrice professionista che nel 1991 lo ha reso padre di Fernanda e nel 1997 di Leonardo. Piccola curiosità: come regalo di nozze ricevette anche un violino da parte di Greg Lake, celebre musicista degli Emerson, Lake & Palmer, gruppo che portò la PFM al successo nel Regno Unito. In passato ha definito i talent show dei programmi che si nutrono di “carne umana”. Non è presente su Instagram.

EDS