Bambina mangia Nutella e sviluppa un violento eczema

La mamma dà alla sua bimba di soli 4 anni una merendina alla Nutella. Ma è l’inizio di un lungo calvario. Sulla pelle della piccola spunta di tutto.

Nutella eczema
Mangia Nutella e spunta un inarrestabile eczema diffuso Foto dal web

Una bambina mangia della Nutella e sviluppa una violenta reazione allergica, con un eczema che si diffonde su tutto il suo corpo. La mamma della piccola Zobiyah, di 4 anni, ha raccontato di avere ricevuto delle accuse di maltrattamenti per via di questa situazione.

LEGGI ANCHE –> McDonald’s, bambino di 10 anni muore per reazione allergica

La 26enne Jasmine Nur racconta tutto quanto alla stampa della Nuova Zelanda, dove è avvenuta la vicenda. La donna aveva dato una merendina confezionata a base di Nutella mentre stava facendo la spesa al supermercato, quando sono comparsi i terribili segni. Subito Jasmine ha portato la sua bimba in ospedale e qui c’è voluta una dose importante di antistaminico per ridurre il gonfiore. Questa situazione risale al 2017 e da allora la bambina ha mostrato reazioni allergiche violente anche ad altri alimenti. Jasmine ricorda che “comparvero bolle e segni di irritazione in ogni parte toccata dalla Nutella”. Ma anche attorno agli occhi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> NutellaDay: si festeggia la golosa crema spalmabile

Nutella, bambina ne mangia e sviluppa un violento eczema

Ad un certo punto la piccola sviluppò anche febbre alta ed infezioni alle eruzioni cutanee. La donna ed il marito credevano si trattasse di varicella, ma in realtà era un virulento eczema. Patologia che è andata peggiorando negli ultimi 3 anni, con arrossamento della pelle, sensazione di bruciore forte e prurito irresistibile. Nemmeno un potente antistaminico che era stato prescritto alla bambina ha sortito effetto. Allora la mamma ha scelto di sospendere l’assunzione dello stesso, propendendo per una guarigione naturale. Il fatto purtroppo è che l’aspetto fisico di Zobiyah da allora è rimasto completamente segnato.

LEGGI ANCHE –> Salvini scarica la Nutella: “Viene fatta con nocciole turche”

Sembra ci siano dei lievi miglioramenti

E gli sconosciuti che la vedono pensano che sua mamma possa averla sottoposta a dei maltrattamenti. Cosa del tutto non vera. Altre allergie sorte nella bambina sono ai pomodori, alla frutta, ai cibi piccanti ed al cloro delle piscine. La pelle di Zobiyah è cambiata all’improvviso, diventando rossa. È necessario anche avvalersi di un tipo specifico di tessuti e di lenzuola. Ma da quanto risulta, seppur lentamente, evitare alimenti ed oggetti che possono alimentare tale allergia e non prendere più alcun tipo di farmaco starebbe sortendo finalmente gli effetti sperati.