Padrona abbatte il cane appena adottato: abbaiava troppo

Donna adotta un cane sordo e cieco, ma dopo pochi giorni lo fa abbattere perché abbaiava troppo e dava fastidio al vicinato.

La storia del povero Sturn è di quelle che fa rabbia. Il povero cane ha avuto una vita difficile sin dall’inizio, visto che è nato sordo e cieco. Proprio per via della sua disabilità i padroni hanno deciso di abbandonarlo ed è finito in un canile. Delle sue cure si era presa carico una delle volontarie del canile, ma dopo qualche giorno aveva dovuto portarlo indietro perché la convivenza con l’altro cane di casa era risultata complicata.

Leggi anche ->Coppia di anziani affetti da demenza scompare, salvati da un cane eroe

Qualche giorno dopo la donna si è ripresentata al canile con una buona notizia. Ha detto agli altri volontari di aver risolto il problema ed ha portato nuovamente Sturn a casa. Sembrava che le sue disavventure fossero finite, che finalmente aveva trovato una dimora ed una padrona amorevole, capace di soddisfare i suoi bisogni e le sue esigenze. Ma il triste destino di questo povero animale non era ancora compiuto.

Leggi anche ->Cane violento attacca, bambino di 6 anni salva la vita alla madre

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Padrona abbatte il cane appena adottato perché abbaiava troppo

Passato qualche giorno la polizia ha bussato alla sua porta riportando le lamentele del vicinato perché il cane abbaiava troppo. La donna a quel punto ha deciso di portare il povero Sturn dal veterinario per farlo abbattere. In Svizzera la legge permette un simile procedimento se a richiederlo è il padrone.

La notizia è stata riportata dal ‘Ticino News’ ed ha scatenato l’ira degli animalisti, tra i quali i suoi ex colleghi del canile, i quali hanno assicurato a tutta la cittadinanza che la donna non collaborerà più con loro: “Soprattutto, ha tradito la fiducia che Sturn ( cane sordo cieco) aveva riposto in lei. Da parte nostra faremo tutto il possibile per evitare che questa persona possa in futuro adottare altri animali”.