Coronavirus, nel Cilento molti contagiati dopo una cena

Nel Cilento sono molti i contagiati dopo una cena organizzata a casa di un medico: allarme Coronavirus ormai esteso in tutta Italia.

(Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Sono aumentati i casi di Coronavirus in Italia nelle ultime 48 ore: gli attualmente positivi sono 150 in più, al netto di guariti e morti, ma non solo. Infatti, nella giornata di ieri si è raggiunto il picco più alto dallo scorso 18 giugno, con oltre 300 contagi.

Leggi anche –> Movida selvaggia, chiuso locale a Otranto: “Mille persone accalcate”

Al di là della Valle d’Aosta, dove si registrano ancora zero contagi e un solo caso di attualmente positivo, in tutte le Regioni italiane sono stati riscontrati casi di contagio. Tra le Regioni che vedono crescere i contagi, c’è la Campania.

Leggi anche –> Coronavirus, il ministro Speranza: “Possibile una seconda ondata”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cena nel Cilento: incubo Coronavirus

Nella regione meridionale, un piccolo focolaio con una decina di casi si è registrato nel Cilento e nello specifico a Pisciotta. Il cluster si sarebbe sviluppato dopo la cena organizzata a casa di un medico. I primi quattro contagiati sono il professionista, la moglie, un ex militare della Marina ed un’anziana di 81 anni. Ma appunto il contagio si è espanso.

Tra i positivi al Coronavirus nel cluster di Pisciotta, c’è anche una bambina di due anni. A quanto pare, quasi tutti i nuovi positivi del Cilento sarebbero in isolamento domiciliare. Per tre di loro è stato necessario il ricovero a scopo cautelativo. Due sono a Scafati e uno a Napoli. La situazione, in ogni caso, sembra essere tenuta sotto controllo.