Carabinieri Piacenza, la mamma di Montella: “Lui un bravo ragazzo”

La mamma di Giuseppe Montella, uno dei carabinieri arrestati a Piacenza e considerato al vertice del sodalizio: “Lui un bravo ragazzo”.

(Facebook)

Non ci sta la mamma di Giuseppe Montella, l’appuntato dei Carabinieri che è considerato al vertice della presunta organizzazione criminale scoperta a Piacenza. Non vuole che suo figlio venga considerato un criminale e sostiene che nei suoi confronti ci sarebbe una sorta di razzismo territoriale.

Leggi anche –> Carabinieri Piacenza | il loro leader aveva villa ed auto di lusso

La donna, interpellata dal quotidiano ‘La Stampa’, sottolinea in un breve commento: “Mio figlio è un bravo ragazzo. Anche Salvatore, Giacomo, Daniele, gli altri carabinieri che qui erano di casa, sono tutti dei bravi ragazzi…”.

Leggi anche –> Caserma dei Carabinieri sotto sequestro: arrestati sei militari

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La mamma di Giuseppe Montella difende il figlio

Carabinieri Piacenza

Fuori dalla villetta di Gragnano Trebbiense, vicino a Piacenza, dove la donna vive, c’è ressa e la mamma di Montella difende a spada tratta il figlio: “Tirano fuori Gomorra perché veniamo da Napoli. Se Peppe era di Piacenza non lo dicevano che era Gomorra”. In realtà, di sistema come Gomorra parlano alcune delle persone intercettate.

La mamma di Giuseppe Montella però insiste: “Mio figlio si stava laureando in Giurisprudenza, un bravo ragazzo, io non ci credo a tutte quelle storie che ho sentito in televisione. Ma se venisse fuori che era tutto vero, è giusto che mio figlio paghi per quello che ha fatto. Se faceva male deve pagare. Io non ci credo che lui abbia fatto tutto quello che dicono. Non è così che lo abbiamo educato a casa”.