Urla in casa, polizia arresta una donna: ha tagliato la gola al figlio

Una donna è stata arrestata dalla polizia poiché sospettata di aver ucciso il figlio tagliandogli la gola, continuano le indagini.

Attimi di panico e tensione ieri pomeriggio a Preston Road, nel quartiere di Wembley (Londra), quando nel quartiere residenziale tutti i residenti hanno sentito le urla di una donna provenire da un appartamento. Allertata la polizia, gli agenti sono intervenuti sul posto per turbative domestiche e si sono trovati dinnanzi ad una scena cruenta: in casa infatti c’era un bimbo privo di vita e con la gola totalmente tagliata.

Leggi anche ->Noto giornalista si uccide con la figlia disabile: le ultime parole

Per l’omicidio è stata arrestata la madre, la quale si ritiene colpevole dell’aggressione con arma da taglio ai danni del bimbo. La sospettata è stata ammanettata e portata in centrale per essere interrogata sull’accaduto. Gli agenti hanno interrogato sui tragici eventi di ieri pomeriggio anche l’uomo che stava discutendo animatamente con la donna. Questo, stando a quanto riportato dai tabloid britannici, era in stato di shock quando è giunta la polizia.

Leggi anche ->Donna uccide una madre per rapire i suoi bambini: il folle piano

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il bimbo è stato ucciso dalla donna? La polizia al momento non si sbilancia

Durante la conferenza stampa tenuta sul caso di cronaca nera, il comandante del distretto North West di Londra, Roy Smith, ha dichiarato: “Si tratta di un tragico incidente ed il mio pensiero va a tutti quelli che sono stati coinvolti inclusi i familiari e gli agenti che sono arrivati per primi sulla scena. Sono conscio che gli effetti di questa morte si riverbereranno sulla comunità, state pur certi che noi stiamo facendo ogni cosa possibile per investigare e, in questa fase iniziale, non stiamo cercando altre persone collegate alla morte”.