Pensione di invalidità, assegni triplicati: cosa cambia e chi ne ha diritto

Novità per la pensione di invalidità: vengono triplicati gli assegni. Vediamo quali sono le novità economiche e chi ne ha diritto.

Gli invalidi civili totali sicuramente non possono vivere soltanto con l’attuale pensione di inabilità, che ammonta a 286,60 euro. Per questo nasce la proposta di rivedere l’assegno e triplicarlo, riconoscendo “l’incremento al milione di lire”, portandolo a 651,51 euro.

LEGGI ANCHE -> Falso invalido | partecipa ad una maxi rissa al bar e viene scoperto

LEGGI ANCHE -> Falso invalido | dal 2013 ad oggi aveva sottratto 90mila euro con un trucco

Questa decisione di rivedere l’assegno di inabilità e triplicarlo arriva dalla Corte costituzionale in una sentenza anticipata da laleggepertutti.it, di cui sono state riconosciute le motivazioni. L’importo riconosciuto oggi come pensione di invalidità “è innegabilmente, e manifestamente, insufficiente” per garantire il minimo vitale. Gli invalidi civili totali hanno diritto ad un incremento al milione già dai 18 anni, senza dover attendere il compimento dei 60 anni d’età.

LEGGI ANCHE -> Inps, bonus di 600 euro per altri 42mila: ecco i “riammessi”

Pensione di inabilità, la nuova legge della Corte costituzionale

Secondo la Corte, “le minoranze fisio-psichiche, tali da importare un’invalidità totale, non sono diverse nella fase anagrafica compresa tra i 18 anni (quando sorge il diritto alla pensione di invalidità) e i 59, rispetto alla fase che consegue al raggiungimento del sessantesimo anno di età, poiché la limitazione prescinde da una condizione patologica intrinseca e non dal fisiologico invecchiamento“. Anche per l’assegno di accompagnamento verrà varata una funzione compensativa. Il costo per lo Stato potrà variare da un minimo di 200 milioni fino a un massimo di 1,5 miliardi, a seconda del reddito di riferimento del nucleo familiare o del beneficiario. Gli effetti della sentenza decorrono dal giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!