Manuel Bortuzzo, pena ridotta in Appello per gli aggressori

Gli aggressori di Manuel Bortuzzo, il nuotatore raggiunto da un colpo di pistola alla schiena e rimasto paralizzato alle gambe, hanno ottenuto una riduzione di pena in Appello.

E stata ridotta a 14 anni e 8 mesi di carcere la pena per gli autori del tragico ferimento del nuotatore Manuel Bortuzzo, avvenuto a Roma nel febbraio del 2019. Così ha deciso la Corte di Appello di Roma. Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, condannati in primo grado a 16 anni, sono stati assolti dalle accuse di tentato omicidio della fidanzata dell’atleta, Martina Rossi, che si trovava vicino a lui al momento dell’agguato.

Leggi anche –> Chi è Manuel Bortuzzo: età, vita privata, carriera e dramma del nuotatore

Leggi anche –> Fidanzata Manuel Bortuzzo, chi è Martina Rossi: età, foto, vita privata

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI 

Un nuovo capitolo nella vicenda giudiziaria di Manuel Bortuzzo

La vicenda di Manuel Bortuzzo, raggiunto da un colpo di pistola alla schiena e rimasto paralizzato alle gambe, ha avuto ampio risalto mediatico per la tragica fatalità delle circostanze. Il fatto avvenne nella notte tra il 2 e 3 febbraio dell’anno scorso. I due imputati, processati con rito abbreviato nell’ottobre del 2019, sono accusati di tentato duplice omicidio premeditato e porto, detenzione e ricettazione d’arma da fuoco.

Leggi anche –> Manuel Bortuzzo: la sentenza per la grave aggressione – VIDEO

Leggi anche –> Manuel Bortuzzo: dura condanna per chi lo ha reso paralizzato 

EDS