Homero Gomez, chi era l’ambientalista ucciso a febbraio

Chi era l’attivista ambientale, ingegnere agricolo e politico Homero Gomez, ucciso a febbraio 2020: la sua passione e il suo senso civico.

Attivista ambientale, ingegnere agricolo e politico messicano, Homero Gomez era un ecoattivista, che si batteva in particolare per la tutela della farfalla monarca e degli ambienti in cui vive. Direttore della Riserva della farfalla monarca El Rosario, è stato sindaco e commissario di El Rosario.

Leggi anche –> Don Rito Alvarez: chi è il sacerdote che lotta contro il narcotraffico

Qui, nella regione del Michoacán occidentale, è cresciuto. Veniva da una famiglia di disboscatori ed era un disboscatore prima di diventare un attivista ambientale e anti-disboscamento. Ha studiato all’Università Autonoma di Chapingo ed è diventato ingegnere agricolo.

Leggi anche –> China White: la potente droga che uccide più del fentanyl – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa sapere su Homero Gomez: perché è stato ucciso

Il noto attivista ambientale ha collaborato con ambientalisti del World Wildlife Fund e scienziati, ha guidato la battaglia per tenere i taglialegna fuori dalla riserva e ha organizzato marce, dimostrazioni e pattuglie anti-disboscamento. Ha lavorato con il governo per aumentare lo stipendio che gli agricoltori locali potevano ricevere per la conservazione degli alberi. Sposato a Ocampo, Michoacán, con sua moglie, Rebeca Valencia González, hanno almeno un figlio.

Homero Gomez è stato visto per l’ultima volta vivo il 13 gennaio 2020 durante una riunione nel villaggio di El Soldado. La sua famiglia lo ha segnalato disperso il giorno successivo. Hanno ricevuto telefonate da persone che affermavano di averlo rapito, chiedendo riscatti, che l’attivista per i diritti umani Mayte Cardona ha detto che la famiglia ha pagato. Oltre 200 volontari si sono uniti alla ricerca dell’attivista scomparso. Sotto accusa è stata messa l’intera forza di polizia di Ocampo e Angangueo. Più di due settimane dopo la sua scomparsa, il suo corpo è stato trovato in un serbatoio agricolo a Ocampo. La sua morte sarebbe legata al suo attivismo.