Caccia al promesso sposo: l’uomo è sospettato dell’uccisione della fidanzata

La polizia ha lanciato una caccia all’uomo dopo aver trovato il corpo martoriato di Marina. Il promesso sposo, infatti, è scappato prima della scoperta.

La 26enne Marina Pankratova è stata trovata semi nuda e priva di vita nel suo appartamento, poche settimane prima del suo matrimonio. La giovane donna è stata uccisa brutalmente a colpi di accetta, sul suo viso c’erano profonde ferite, mentre sul resto del corpo sono stati trovati segni di bruciature. Il suo cranio, inoltre, è stato fratturato da un colpo di accetta.

Leggi anche ->Omicidio suicidio | spara alla compagna ammazzandola poi si uccide

Un assassinio brutale, avvenuto a poche settimane dal matrimonio. Nei primi giorni di agosto, infatti, Marina sarebbe dovuta convolare a nozze con il fidanzato Alexander Voronin. Proprio il promesso sposo è il principale, ed al momento unico, sospettato per la morte della giovane. L’uomo, infatti, è stato visto uscire dall’appartamento con uno zaino in spalla poco prima che venisse trovato il corpo della futura sposa. Da quel momento nessuno ha avuto più sue notizie. La polizia russa, dunque, ha lanciato una caccia all’uomo nella speranza di rintracciarlo e poterlo interrogare.

Leggi anche ->Ritrovamento cadavere | corpo di un giovane presso una scuola

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Caccia al promesso sposo: ha ucciso lui Marina?

La notizia della feroce uccisione di Marina ha sconvolto tutto il vicinato e gli amici della coppia. Sin da quando si erano conosciuti, i due futuri sposi erano sembrati la coppia perfetta. Chi li conosceva li descrive come innamorati, intelligenti e tranquilli. Nessuno insomma si sarebbe mai atteso che la loro relazione potesse culminare con un efferato omicidio. Nemmeno la famiglia di Alexander conosceva le presunte problematiche della coppia. Marina aveva da poco acquistato un vestito da sposa ed è stata proprio la madre del futuro sposo, preoccupata poiché non le rispondeva al telefono, a trovarla martoriata nella camera da letto.

I sospetti degli investigatori sono tutti incentrati su Alexander. La fuga poco prima del ritrovamento del cadavere è sospetta, così come il fatto che nessuno di quelli che lo conosce ha idea di dove si trovi. Inoltre, secondo quanto riportato dai tabloid britannici, qualche mese fa la ragazza aveva sporto denuncia contro il fidanzato per violenze domestiche, un’accusa che poi era stata ritirata.