Covid, in Spagna preoccupano i nuovi focolai: limitato l’accesso in spiaggia

Allarme Covid in Spagna. I nuovi focolai in Catalogna preoccupano il governo che vara le prime misure restrittive: limitati gli accessi in spiaggia.

Nelle ultime settimane il numero di contagi in Catalogna, regione della Spagna, sono aumentati in maniera preoccupante. Solo ieri nel Paese iberico sono stati registrati 590 casi di contagio, 143 dei quali nella sola città di Barcellona. I nuovi focolai  hanno portato l’indice di contagio dai 8,73 casi su 100.000 del 3 luglio ai 27,39 di oggi. Il timore delle autorità sanitarie è quello di non riuscire ad individuare le reti di contatti in tempo per evitare una nuova diffusione nazionale.

Leggi anche ->Coronavirus mondo | si arrampica alla finestra in ospedale per la mamma

Al momento non è stato disposto un vero e proprio lockdown della regione, ma il governo ha cominciato ad alzare l’allerta e a richiamare i cittadini al rispetto delle regole. Una prima misura riguarda la riduzione degli accessi in spiaggia. Lo spazio a disposizione dei bagnanti è stato ridotto del 15%, in modo tale da poter assicurare il distanziamento e tutelare in questo modo i bagnanti. Inoltre è stato chiesto ai cittadini di evitare il fine settimana e gli orari di punta al fine di evitare gli assembramenti.

Leggi anche ->Bambina prigioniera del Covid | ‘Nessuno si prende la responsabilità’

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Covid, la situazione spagnola preoccupa l’Europa

In attesa di comprendere come si evolverà la situazione, l’intera Europa guarda alla Spagna con interesse. Nel Paese iberico, infatti, il numero di contagi era stato ridotto al minimo, così come quello delle morti. Sembrava, dunque, che la situazione fosse ormai sotto controllo e che non ci fosse il rischio di una diffusione epidemica come quella dei mesi precedenti. Una situazione che ricorda molto da vicino anche quella degli altri Paesi europei, i quali si trovano nella fase di ripartenza.

Come spiegato nelle settimane precedenti dagli esperti, l’unico modo per contrastare il virus è quello di continuare a seguire le indicazioni sul distanziamento sociale e sull’igiene, così da evitare che il virus si possa diffondere. Dunque indossare la mascherina in luoghi chiusi o affollati, lavate o igienizzate spesso le mani e mantenere la distanza di almeno un metro dagli estranei.