Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto spariti: “I corpi in un pozzo”

Il giallo della scomparsa di Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto, che fine hanno fatto i badanti spariti: “I loro corpi in un pozzo”.

Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto

Due giovani badanti campani, Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto, sono spariti da Siracusa – dove prestavano assistenza a un anziano. Il giallo della loro scomparsa è datato: il 12 maggio 2014, di loro si perdono le tracce. A oggi, nulla si sa della loro sorte.

Leggi anche –> Mauro Romano ancora vivo? L’ipotesi: “Rapito e poi venduto” – VIDEO

Stando a quanto emerso, accuse ben precise sarebbero state mosse al figlio dell’anziano. Questi, infatti, avrebbe compiuto maltrattamenti nei confronti del padre e i due badanti sarebbero stati pronti a denunciarlo. Se appunto non fossero scomparsi nel nulla.

Leggi anche –> Mauro Romano, chi è il bambino rapito a Racale nel 1977: la sua storia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le ultime notizie sulla sorte di Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto

Oggi quell’uomo risulterebbe indagato per duplice omicidio, ma la Procura ha chiesto archiviazione. Tra gli abusi che sarebbero stati subito dall’anziano, anche il fatto che sarebbe stato lasciato senza medicinali dal figlio, che pure avrebbe gestito la cospicua pensione del padre direttamente. Questo avrebbe così causato dissapori e attriti.

Dissapori e attriti che sarebbero poi sfociati della presunta vendetta dell’uomo, che avrebbe ucciso Alessandro Sabatino e Luigi Cerreto. I legali delle famiglie dei due campani chiedono che la vicenda non venga archiviata. Emerge intanto un nuovo dettaglio: i corpi dei due badanti sarebbero in fondo a un pozzo, non ancora individuato.