Influencer trovata priva di vita e completamente nuda in un hotel a 5 stelle

Una celebre influencer e sessuologa di 28 anni è stata trovata morta su un letto di un hotel a cinque stelle, completamente nuda.

La morte della celebre sessuologa e psicologa Anna Ambartsumyan è un mistero che la polizia di Mosca sta cercando di risolvere. Divenuta famosa per le sue consulenze sessuali in una popolare trasmissione russa, la 28enne aveva un seguito importante anche sui social ed uno stuolo di ammiratori. Si dice che nei mesi scorsi degli uomini d’affari le avessero regalato addirittura una Aston Martin e due Bentley.

Leggi anche ->Arrestato noto influencer | gravi accuse di pedopornografia per lui

Sposata con un uomo d’affari di nome Ruslan, l’influencer la scorsa notte si trovava in un hotel a 5 stelle della capitale russa. Il mattino dopo è stata trovata completamente nuda e priva di vita sul letto della camera d’albergo occupata. Secondo un primo report dei coroner, la star televisiva sarebbe morta circa 8 ore prima del ritrovamento. Al momento però le cause della morte sono sconosciute.

Leggi anche ->Star Instagram muore in un incidente motociclistico: Anastasia aveva 18 anni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Influencer morta in albergo: aperta un’indagine 

La morte improvvisa di Anna è ritenuta sospetta dagli investigatori che hanno deciso di aprire un’indagine per omicidio sull’accaduto. Nei prossimi giorni il corpo della famosa sessuologa verrà sottoposto ad autopsia per chiarire le cause del decesso. Possibile che il presunto assassino l’abbia uccisa utilizzando delle pasticche. Accanto al corpo, infatti, è stata trovata una boccetta contenente dei farmaci per i quali l’influencer non aveva la prescrizione medica.

Nel frattempo la polizia sta cercando informazioni sull’uomo che è stato visto con lei la sera prima. Proprio questo è il primo, ed al momento unico, sospettato per il presunto omicidio della sessuologa. Qualche tempo fa Anna aveva denunciato le continue chiamate, alcune minatorie, da parte di alcuni esattori. Pare infatti che questi la chiamassero circa 20 volte al giorno ed in alcuni casi fossero stati molto aggressivi.