Alex Zanardi: possibile riabilitazione all’estero

Possibile riabilitazione all’estero per Alex Zanardi, ex pilota di Formula 1 e campione paralimpico dell’handbike: come sta il noto sportivo.

(screenshot video)

Al di là dei settimanali bollettini ufficiali sulle sue condizioni di salute, continuano a filtrare indiscrezioni su Alex Zanardi, ex pilota di Formula 1 e campione paralimpico dell’handbike. Come noto, l’atleta dal 19 giugno è ricoverato in gravissime condizioni presso il policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena.

Leggi anche –> Alex Zanardi, giorni decisivi: “Il quadro resta grave”

Giovedì scorso, l’ultimo bollettino spiegava che i medici dell’ospedale di Siena hanno avviato “la progressiva riduzione della sedo-analgesia”. Bisognerà ora valutare come il campione paralimpico, per decine di migliaia di appassionati di sport un simbolo, reagirà fisicamente a questo.

Leggi anche –> Alex Zanardi, il gesto commovente della moglie: “Non dormire”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Come sta Alex Zanardi: ipotesi riabilitazione all’estero

(Alex Caparros/Getty Images)

I medici hanno spiegato che “saranno necessari alcuni giorni per ulteriori valutazioni sul paziente da parte dall’équipe multidisciplinare che ha in cura l’atleta”. Le indiscrezioni di queste ore riportate dall’Adnkronos corrono però più veloci e parlano di una possibile riabilitazione, non appena sarà possibile, per il campione dell’handbike.

Non c’è da cantare vittoria: il quadro clinico resta comunque molto grave e l’atleta è in coma farmacologico. Partendo da questo presupposto, in queste ore si fanno le ipotesi – da prendere con le dovute cautele – che Alex Zanardi possa essere trasferito all’estero, come avvenuto in passato con un altro grande campione dello sport come Michael Schumacher, per una lunga riabilitazione.

Zanardi operazione