Muore a 26 anni di Coronavirus: l’ospedale le ha negato il test

Desi-rae McIntosh, 26enne della Florida, è morta di Coronavirus dopo che i medici in ospedale si sono rifiutati di sottoporla a tampone. 

E’ andata in ospedale temendo di essere stata contagiata, ma i medici l’hanno rimandata a casa senza sottoporla al tampone per il Coronavirus e pochi giorni dopo è morta. Questa la triste sorte toccata a Desi-rae McIntosh, 26enne della Florida la cui famiglia ora chiede verità a giustizia.

Leggi anche –> Coronavirus, la curva risale: ecco la situazione in Italia

Leggi anche –> Coronavirus 17 luglio: il contagio aumenta, raddoppiano casi in Veneto 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Una giovane vita spezzata dal Coronavirus (e dalla burocrazia)

Il 9 luglio scorso, dato che le sue condizioni erano peggioravate, Desi-rae McIntosh è stata ricoverata in ospedale ed è risultata positiva al Coronavirus. Ma ormai era troppo tardi e solo quattro giorni dopo è morta.

“Desi è stata la persona più dolce, onesta, premurosa e amorevole che si possa mai desiderare di incontrare”, ha detto suo padre, Thomas Frisch. Circa due settimane fa, McIntosh iniziò ad avere tosse e respiro affaticato. E’ andata in ospedale, ma le è stata diagnosticata la polmonite ed è stata rimandata a casa per riprendersi. Senza tampone anti-Coronavirus.

“Uno va in ospedale con la polmonite e non viene neppure sottoposto al test per vedere se ho il Coronavirus: è una vergogna” accusa il papà della ragazza. Desi è stata trasferita in terapia intensiva, ma il ventilatore ha potuto allungarla la vita solo di pochi giorni.

“Non potrò più vedere la sua faccia sorridente”, dice il padre della 26enne in lacrime. “Non potrò abbracciarla”. Desi aveva alcune patologie pregresse, tra cui asma e diabete. Ma se i medici fossero stati un po’ più solerti e scrupolosi, forse oggi sarebbe ancora viva.

Leggi anche –> App di tracciamento anti Covid: flop mondiale – VIDEO

Leggi anche –> Matteo Aicardi positivo al Coronavirus: paura per il pallanuotista 

EDS