Mamma ubriaca si schianta contro un padiglione: morto il figlio di 1 anno

Una folle corsa per scappare all’ex è finita con la morte di un bimbo di 1 anno: la mamma si è schiantata a 191 km/h e lui è volato fuori dall’abitacolo.

Una diatriba tra due ex fidanzati è culminata con la morte di un bimbo innocente. Tutto è cominciato ieri pomeriggio (orario di Las Vegas) quando Lauren Prescia si è incontrata con l’ex per lasciargli il figlio Royce. Prima dell’incontro la donna si era bevuta due cocktail alcolici intorno alle 4 di pomeriggio, quindi si era recata nel luogo dell’appuntamento. Ad un tratto, però, i due hanno cominciato a litigare e Lauren ha cominciato a correre a velocità folle.

Leggi anche ->Tragico incidente stradale: muore una bimba di 9 anni nel foggiano

Il padre del bambino, Cameron Hubbard-Jones, li ha seguiti con la sua auto, cercando di convincere la donna ad andare più piano per paura che andasse a sbattere ed il figlio si facesse male. La folle corsa della donna è culminata con un violento impatto contro un padiglione di cemento. La forza d’urto dell’impatto è stata talmente forte che le cinture del seggiolino si sono staccate ed il piccolo Royce è volato fuori dall’auto.

Leggi anche ->Drammatico incidente sulla Ruvo-Altamura: muore un’intera famiglia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Mamma ubriaca si schianta con l’auto: nulla da fare per il figlio di un anno

A quel punto il padre del piccolo ha chiamato i soccorsi e la polizia. I paramedici si sono immediatamente occupati del piccolo e lo hanno portato d’urgenza in ospedale. Purtroppo, però, Royce è deceduto intorno all’una di notte. Anche la madre è stata portata in ospedale dopo una prima medicazione sul luogo dell’incidente. La donna aveva diversi traumi lesivi, ma non è in pericolo di vita.

Gli agenti intervenuti sul luogo del sinistro l’hanno trovata in forte stato confusionale con diverse ferite e gli occhi iniettati di sangue. La donna non riusciva a fare un discorso sensato ed il suo alito puzzava di alcol. Una volta ristabilita Lauren è stata portata in carcere con l’accusa di , guida in stato di ebrezza che ha causato una morte, a cui si aggiunge abuso, negligenza e messa a rischio di un bambino.