Bimbo precipita all’interno di un cantiere e muore a soli 10 anni

Un bimbo di 10 anni è stato ritrovato in fin di vita all’interno di una fossa che si trova in un sito di costruzione ed è morto in ospedale.

Ancora oggi nessuno è in grado di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente che ha portato alla morte di Shea Ryan. Il bimbo scozzese, infatti, è stato trovato in fin di vita all’interno di un sito di costruzione che si trova in zona Drumchapel, Glasgow. Possibile che il piccolo stesse giocando all’interno del cantiere poiché attirato da quel luogo insolito. L’ipotesi più accreditata, infatti, è che sia caduto nel fosso mentre esplorava il sito di costruzione.

Leggi anche ->Gruppo di minorenni stupra un bimbo di 5 anni in spiaggia

Al momento la polizia scozzese non ha voluto rilasciare una dinamica ufficiale poiché l’indagine sull’incidente fatale è ancora in corso. Tuttavia le autorità chiariscono che non vi sono indizi per ritenere l’accaduto sospetto e dunque con ogni probabilità verrà archiviato come incidente.

Leggi anche ->Bimbo di 4 anni uccide accidentalmente il fratello minore

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Tragico incidente al cantiere, bimbo morto: “Assolutamente devastata”

La morte del bimbo di 10 anni ha buttato nello sconforto i suoi familiari, ancora incapaci di capacitarsi della scomparsa di Shea. Fino all’ultimo istante i genitori hanno sperato che si potesse salvare, ma il piccolo è deceduto dopo essere stato ricoverato al Queen’s Elizabeth Hospital. La coppia non ha voluto commentare l’accaduto, riservandosi il diritto di rimanere in privacy e di elaborare il lutto all’interno delle mura casalinghe.

A farlo sui social è stata la cugina Gìzmo Conaghan che in un post ha scritto: “Non ci posso credere, è assolutamente devastante. Mai nella vita avrei pensato che il mio piccolo dolce cugino sarebbe stato mandato in cielo adesso e a quest’età. Ti amerò per sempre mini ragazzo, avrai sempre 10 anni… sei stato il fratello minore che non ho mai avuto”.