Home News Uomo armato di coltello aggredisce una poliziotta: costretta ad ucciderlo

Uomo armato di coltello aggredisce una poliziotta: costretta ad ucciderlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:24
CONDIVIDI

Una poliziotta del Michigan è stata costretta ad uccidere un uomo che, armato di coltello, ha tentato di aggredirla in piena strada.

Sean Ruins, cittadino 43enne di Eaton (Michigan, Usa), è morto in ospedale a causa di ferite da arma da fuoco ricevute durante uno scontro con una poliziotta. L’uomo quel giorno, martedì scorso, aveva perso decisamente il controllo in uno store locale. Il proprietario del negozio, un uomo di 77 anni, gli aveva detto che per entrare doveva indossare la mascherina, ma Ruins non aveva intenzione di farlo e n’è nata una discussione.

Leggi anche ->Maddie McCann, la battuta pessima della poliziotta: genitori indignati

La lite è sfociata in aggressione quando il 43enne ha uscito un coltello ed ha ferito ripetutamente l’anziano negoziante. A quel punto Ruins si è messo a bordo della sua auto ed ha lasciato il luogo dell’aggressione. I presenti, però, lo hanno denunciato alla polizia e prima che l’uomo potesse fare ritorno in casa è stato fermato dal vice sceriffo della contea di Eaton. La scena del tentato arresto è stata ripresa in diretta sia dalla body cam della poliziotta che da una telecamera di sicurezza della zona.

Leggi anche ->Poliziotta morta | uccisa dal Coronavirus mentre attendeva il ricovero

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Poliziotta aggredita da uomo armato di coltello, costretta a sparare

Com’è possibile vedere dai filmati, la poliziotta ha fatto accostare l’aggressore facendo segnale con le sirene. A quel punto Ruins è sceso dall’auto e lei gli ha intimato di tornare in auto. Per nulla intenzionato a fermarsi, l’uomo ha continuato a camminare lentamente verso l’auto della polizia. Nel frattempo l’agente gli ripeteva di fermarsi, ma lui continuava a camminare facendo il verso alle sue frasi.

Quando Ruins si è avvicinato troppo, con in mano due coltelli e un cacciavite, la poliziotta ha fatto partire cinque colpi di arma da fuoco con l’intenzione di spaventarlo. L’uomo però ha cominciato a correre verso di lei, costringendola ad indietreggiare e a sparargli addosso per fermarlo. Dopo lo scontro l’agente ha chiamato l’ambulanza nella speranza di salvargli la vita, ma l’uomo è morto poche ore dopo in ospedale.