Home News Fahim Saleh, chi era il milionario decapitato e fatto a pezzi a...

Fahim Saleh, chi era il milionario decapitato e fatto a pezzi a New York

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:43
CONDIVIDI

Omicidio brutale e scioccante a New York: scopriamo chi era il giovanissimo milionario Fahim Saleh, decapitato e fatto a pezzi nel suo appartamento.

La morte del 33enne Fahim Saleh, per gli amici ‘L’Elon Musk del Bangladesh‘, ha scioccato l’intera popolazione di New York e non solo. Il giovane è stato decapitato e fatto a pezzi nel suo appartamento e si pensa che l’omicidio possa essere stato commissionato da qualcuno. Nell’appartamento, infatti, c’erano poche tracce di sangue nonostante l’assassino ne avesse smembrato chirurgicamente il corpo. Ancora ignoto, invece, è il movente dell’assassinio, sul quale la polizia sta investigando.

Leggi anche ->Polizia trova il corpo di una donna smembrato in più parti nel parco

Secondo quanto emerso dalla cronaca locale, il giovane milionario era tornato in casa intorno all’una di notte, orario che corrisponde più o meno a quello della morte. Dalle telecamere di sicurezza, infatti, si vede Fahim che torna a casa e sale sull’ascensore insieme ad un uomo vestito di nero e con dei guanti alle mani. Quando arrivano al 7° piano, l’uomo in nero lo segue sino alla porta di casa e lo aggredisce.

L’arrivo della sorella

Probabilmente l’intenzione del killer era quella di fare a pezzi il corpo della vittima per nasconderlo nella valigia e farlo scomparire. L’operazione, però, non è stata completata per via di un imprevisto. La sorella di Fahim è giunta all’appartamento intorno alle tre di notte, preoccupata dal fatto che il fratello non le avesse risposto per un giorno intero. Il suono del campanello ha messo in allarme il killer che si è precipitato giù dalle scale. Proprio la sorella ha denunciato il brutale omicidio alla polizia.

Chi era Fahim Saleh

Nato in Arabia Saudita ma originario del Bangladesh, Fahim ha vissuto praticamente tutta la vita negli Stati Uniti. Dopo aver frequentato e High School e College nello stato di New York, il ragazzo si era trasferito nella “Grande Mela” per realizzare il suo sogno di diventare un imprenditore. Sogno che il ragazzo aveva raggiunto già a soli 30 anni.

Attraverso l’acquisto di start up di successo, tra cui alcune società di sharing di motorini in Nigeria e Bangladesh, aveva guadagnato milioni di dollari ed aveva fondato la società ‘Capital Adventure‘. Grazie ai profitti ottenuti aveva acquistato un appartamento da 2,25 milioni di dollari a Manhattan, dove viveva dal 2018.