Stefano Cucchi, tutti i depistaggi: “Poteva essere salvato in tempo”

Caso Stefano Cucchi. È la sorella Ilaria ad avere la parola. Scopriamo insieme le dichiarazioni della donna e le ultime notizie provenienti dal processo.

È Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano Cucchi a parlare. Il risultato di quanto emerso durante le udienze del processo ai depistaggi è che tutti sapevano ciò che realmente stesse accadendo al ragazzo.

Leggi anche->Caso Cucchi, 2 carabinieri: “Noi siamo vittime che eseguirono ordini”

È oramai agli sgoccioli il processo sui depistaggi che vede come vittima Stefano Cucchi. Sono passati oramai ben 11 anni dal decesso del ragazzo, avvenuto in carcere. Non sono però tutte buone notizie. La sorella Ilaria infatti teme siano in corso ulteriori pressioni ai carabinieri chiamati a testimoniare.

Leggi anche->Caso Cucchi, nuovo colpo di scena durante l’udienza, ennesima svolta?

Tutti sapevano, l’avevano visto in terribili condizioni dopo averlo portato qui a Piazzale Clodio.” ha dichiarato Fabio Anselmo. L’uomo, il legale della famiglia Cucchi, avrebbe infatti, secondo Urbanpost, parlato nella fase finale dell’udienza conclusiva. Le testimonianze confermano le parole di Anselmo. Sembrerebbe infatti che Stefano si presentò all’udienza di convalida effettivamente poco in forma. Il giorno dopo l’arresto Cucchi faticava a deambulare ed aveva il volto segnato da ematomi e segni.

Leggi anche->Ilaria Cucchi | dura accusa alla Rai |”Un Giorno in Pretura manipola i fatti” FOTO

È la sorella di Stefano, Ilaria Cucchi, ad aver fatto sentire la propria voce durante tutti questi anni. La donna si è infatti battuta a lungo per ottenere giustizia per il fratello. “È terribile.. Se non fosse stato per i depistaggi e per i loro responsabili mio fratello, forse, sarebbe ancora vivo.” ha dichiarato al termine dell’udienza.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Stefano Cucchi: la sorella Ilaria teme per il prossimo processo

Nonostante la sentenza che la Corte d’Assise di Roma abbia pronunciato, ossia che il decesso di Stefano Cucchi sia avvenuto per omicidio, la bufera non si ferma. Ilaria Cucchi, la sorella della vittima, sta continuando la propria battaglia. Molti superiori attualmente in servizio, non coinvolti nel processo, potrebbero causare problemi. “Tempo che ancora una volta si vogliano mettere le mani sul mio processo.” ha dichiarato la donna.