Home News Donna morta | fatali i troppi antidolorifici assunti nel tempo

Donna morta | fatali i troppi antidolorifici assunti nel tempo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:11
CONDIVIDI

Una esposizione costante nel tempo ha portato al verificarsi di una tragedia, con una donna morta in maniera inattesa. Prendeva sostanze mediche ogni giorno.

donna morta
Prende troppi antidolorifici e finisce in trageda per questa donna morta di colpo Foto Mirror

Una donna è morta per insufficienza a molti organi a seguito di un sovradosaggio accidentale di antidolorifici. Lei è la povera Louise Waller, giovane madre di 39 anni. Aveva assunto compresse di paracetamolo con cadenza quotidiana per più di quattro mesi, allo scopo di tenere a bada un persistente dolore addominale.

LEGGI ANCHE –> Roma: operaio morto dopo aver bevuto una bibita al bar

Ma questo l’ha portata incontro ad una insufficienza epatica. Cosa che ha richiesto un ricovero urgente all’ospedale di Hull, in Inghilterra. La vicenda risale al mese di settembre del 2019. Louise presto è peggiorata e, nonostante il trasferimento nell meglio attrezzata struttura di Leeds, ha visto il proprio intestino perforato da una inarrestabile colite. È poi finita in coma per 11 giorni, prima di morire il 22 settembre 2019, lasciando i suoi due figli. Questo caso è finito in tribunale. Purtroppo anche la sua condizione di alcolista, con un fegato poco funzionale per via delle tante bevute fatte quando era in vita, non è stata di aiuto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> La mamma muore di tumore, 13enne si toglie la vita per la disperazione

Donna morte, anche i suoi problemi di alcolismo hanno inciso

Ha partorito nel 1999 e poi nel 2012, dando alla luce prima un maschio e poi una femmina. La sua lunga relazione è però finita nel 2015, dopo 16 anni, proprio a causa della dipendenza dagli alcolici di Louise. Il marito ha sempre cercato di aiutarla, fino a quando non ha retto più. A maggio del 2017 lei poi si era fidanzata con un altro uomo, e quest’altro rapporto andava avanti tra alti e bassi. Il suo ultimo compagno parlava del rapporto complicato che la donna morta aveva con la famiglia. Stava vedendo uno psichiatra per tenere a bada gli attacchi di ansia e di stress dei quali soffriva. Tutte condizioni che hanno poi esposto Louise anche a gravi problematiche di salute.

LEGGI ANCHE –> Morta a due anni la piccola Elena: aveva un tumore al cervello

Fatale una esposizione lenta ma massiccia e continua di antidolorifici

Lei doveva prendere degli antidolorifici, e lo faceva con una esagerata media di ogni tre ore. Una dose eccessiva di paracetamolo l’ha infine portata alla morte. Il curarsi con dosi estreme è risultato fatale a Louise ed il medico legale ha posto l’accento proprio su questa situazione. La prima responsabile di questo decesso è la stessa Louise, che a sua insaputa si era esposta ad un danno irreparabile. L’episodio serve da monito a tutti coloro che hanno sviluppato una dipendenza da farmaci: non bisogna mai abusarne ed esagerare rispetto alle quantità prescritte dal medico.

LEGGI ANCHE –> Ragazzi morti a Terni, gli amici: “Ci hanno impedito di chiamare l’ambulanza”