Home News Inter, futuro in bilico per Conte: spunta il nome di Allegri

Inter, futuro in bilico per Conte: spunta il nome di Allegri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:25
CONDIVIDI

La storia d’amore tra Antonio Conte e l’Inter potrebbe anche concludersi al termine della stagione: ecco il motivo. E, nel frattempo, c’è anche Massimiliano Allegri

Antonio Conte

In casa Inter è tornata la tempesta. Dopo un inizio stagionale davvero esaltante sotto la gestione Antonio Conte, nelle ultime uscite stagionali post pandemia la compagine nerazzurra sta attraversando un momento negativo. Lo stesso allenatore salentino ha svelato nel post-partita: “A fine anno farò le mie considerazioni, così come il club. A tutti piacerebbe vincere, bisogna capire quanto si è vicini o lontani dal farlo”. Prima la sconfitta casalinga con il Bologna, poi il pari con l’Hellas Verona: così Conte starebbe valutando il suo futuro. Il suo contratto da 11 milioni netti a stagione scadrà nel giugno 2022, ma l’Inter non avrebbe intenzione minimamente di cacciarlo. Ma lo stesso tecnico nerazzurro vorrebbe delle certezze per quanto riguarda il progetto per la prossima stagione.

LEGGI ANCHE –> Antonio Conte, chi è: età, vita privata, moglie, figlia e carriera

 

LEGGI ANCHE –> Antonio Conte moglie, chi è Elisabetta Muscarello: età, foto, lavoro

Inter, il futuro di Antonio Conte

Le ultime dichiarazioni di Conte non sono state accolte in maniera positiva dalla famiglia Zhang. Al momento, come svelato l’edizione odierna de “Il Corriere della Sera”, potrebbe essere possibile anche un addio consensuale dello stesso allenatore. E così nelle ultime ore è spuntato anche il primo nome della lista per il post Conte: si tratterebbe proprio dell’ex Juventus Massimiliano Allegri, voglioso di rimettersi in pista dopo l’anno sabbatico. Sulle sue tracce ci sarebbe anche il PSG, che lo segue ormai da tempo. La finalità per Conte è puramente tecnica e così al termine della stagione si faranno tutte le valutazioni del caso. Lo stesso allenatore dell’Inter chiede altri sacrifici alla società per colmare il gap con il club bianconero e per riuscire a competere con le altre big d’Europa.

Antonio Conte