Alex Zanardi, come sta: verso risveglio la settimana prossima

C’è ancora grande apprensione per la sorte di Alex Zanardi, come sta il campione dell’handbike: verso risveglio la settimana prossima.

(Bryn Lennon/Getty Images)

Le condizioni di Alex Zanardi, ex pilota di Formula 1 e campione paralimpico dell’handbike, da tre settimane tengono il mondo dello sport italiano e non solo col fiato sospeso. L’atleta infatti dal 19 giugno è ricoverato in gravissime condizioni presso il policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena.

Leggi anche –> Alex Zanardi operato di nuovo: “Situazione complessa”

Tre sono stati gli interventi che ha subito a livello maxillo-facciale e di neurochirurgia: le condizioni sono stabili, ma in qualche modo trapela un cauto ottimismo. I medici che lo hanno in cura potrebbero pensare di risvegliarlo da qui ai prossimi giorni. Risveglio che però sarà graduale per valutare soprattutto le reazioni.

Leggi anche –> Alex Zanardi, il gesto commovente della moglie: “Non dormire”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le condizioni di Alex Zanardi oggi

(Alex Caparros/Getty Images)

Questo quanto trapela in queste ore, dopo la terza operazione che risale a qualche giorno fa, il 6 luglio scorso. Per operarlo al volto, si è fatto ricorso a “una programmazione specifica che si è avvalsa di tecnologie computerizzate, digitali e tridimensionali, fatte a misura del paziente”. Queste le parole di Paolo Gennaro, direttore della UOC Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Aou Senese.

Ma cosa vuol dire nello specifico? Con molta probabilità, il volto di Alex Zanardi è stato completamente ricostruito dopo l’incidente, inoltre sono stati valutati tutti i possibili danni cerebrali. Preoccupa soprattutto il quadro neurologico dell’atleta. Per quanto concerne l’operazione al volto, dall’istituto senese sottolineano che la situazione è singolare, pur trattandosi di un intervento di routine. Appare in qualche modo certo che i lineamenti del campione paralimpico possano essere cambiati.