Home News Primo uomo vaccinato con successo contro il Coronavirus

Primo uomo vaccinato con successo contro il Coronavirus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:12
CONDIVIDI

Un uomo del Maryland afferma di essere stato vaccinato con successo contro il Coronavirus dopo aver prodotto anticorpi nel corso di uno studio sull’immunità. 

 

Un uomo del Maryland crede di poter essere una delle prime persone vaccinate con successo contro il Coronavirus: il suo organismo ha prodotto anticorpi in risposta a una sperimentazione. David Rach ha salutato i risultati “promettenti” di uno studio condotto presso l’Università del Maryland a Baltimora, dove il colosso statunitense Pfizer e la società tedesca BioNTech si stanno preparando per produrre il vaccino in serie, qualora si dimostrasse efficace.

Leggi anche –> Coronavirus 9 luglio: oltre 200 positivi, calano i morti

Leggi anche –> Coronavirus, positivo con tosse e febbre gira per mezza Italia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

I risultati “promettenti” del vaccino anti-Coronavirus

David Rach, un giovane che ha tra l’altro studi universitari di immunologia alle spalle, spiega che il suo organismo stava generando più anticorpi rispetto ai livelli osservati nel recupero dei pazienti con virus, dopo essere stata la prima persona a essere sperimentata. Tuttavia, ci vorranno mesi prima che i risultati possano essere valutati nella loro globalità, perché gli scienziati devono sapere per quanto tempo dureranno gli anticorpi e se Rach si dimostrerà immune al virus, se nel frattempo dovesse contrarlo.

Dopo aver ricevuto due dosi di un vaccino sperimentale, Rach ha assicurato che “i primi dati sono davvero positivi”, ma ha avvertito che c’è ancora “una lunga strada da percorrere”. Rach non crede di aver avuto il virus: sarebbe inutile – sottolinea – “testare un paziente che potrebbe aver già sviluppato anticorpi”. “Mi misuro la febbre ogni giorno e riporto qualsiasi sintomo di Coronavirus che potrei avere”, racconta. La speranza è quella di avere dati definitivi al più presto. “Questa è la più grande sfida logistica che il mondo abbia mai affrontato”, ricorda Toby Peters, esperto di ingegneria e tecnologia all’università britannica di Birmingham.

EDS