Coronavirus, nuovo focolaio in un’azienda di Parma: decine di positivi

Riesplode l’emergenza Coronavirus a Parma, con un nuovo focolaio nell’azienda Parmovo: sono già molti i lavoratori contagiati. 

Un nuovo cluster di Coronavirus è stato rilevato in una grande azienda della provincia di Parma: attualmente si conterebbero 33 positivi. Si tratta di persone residenti nella zona di Casalmaggiore (Cremona) e Viadana (Mantova), dipendenti di una società di servizi lombarda che fornisce manodopera ad aziende produttive locali.

Leggi anche –> Coronavirus 8 luglio: anche oggi quasi 200 nuovi positivi 

Leggi anche –> Coronavirus, conferma dell’Oms: “Prove sulla trasmissione aerea del virus”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Torna l’incubo Coronavirus alla Parmovo

Il nuovo focolaio di Coronavirus ha naturalmente messo in allarme la provincia di Parma. Il cluster è stato infatti rilevato nella “Parmovo”, azienda di produzione di ovoprodotti di Sanguigna di Colorno. A individuarlo è stata l’Azienda territoriale sanitaria Val Padana, l’ente sanitario delle province lombarde di Mantova e Cremona.

La maggior parte degli ultimi casi rilevati nel territorio dalla bassa lombarda, spiega intanto l’Ats Val Padana, non è da ricondurre “ai focolai del Viadanese”, essendo “l’esito di ulteriori attività di indagine” avviate “nei giorni scorsi su un contesto lavorativo collegato a un’attività produttiva sita in provincia di Parma, nel quale si sono registrati dei casi di positività al Covid-19”.

“Immediatamente – sottolinea l’Ats – è stata avviata anche per questi soggetti l’indagine epidemiologica finalizzata all’individuazione dei contatti stretti e all’isolamento domiciliare”. Come da protocollo, sono stati subito informati anche i rispettivi medici di medicina generale e allertati i medici competenti delle ditte coinvolte e le autorità sanitarie regionali per tutte le iniziative del caso.

Leggi anche –> Coronavirus, l’infettivologo Ippolito: “Indossate le mascherine, il virus circola”

EDS