Home News Johnny Depp, la confessione: “Ho dato la cannabis a mia figlia 13enne”

Johnny Depp, la confessione: “Ho dato la cannabis a mia figlia 13enne”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:50
CONDIVIDI

Johnny Depp ha parlato del suo consumo di droga e alcol all’inizio del processo giudiziario su un articolo che lo descrive come “picchiatore di mogli”. 

Johnny Depp e la sua ex moglie Amber Heard sono apparsi oggi alla Royal Court of Justice di Londra: il processo per diffamazione della star di Hollywood ha preso ufficialmente il via. In un interrogatorio che è andato molto sul personale, all’attore 57enne è stato chiesto conto del suo passato di consumatore di droga e marito violento. Johnny Depp ha ammesso di essersi avvicinato alla droga all’età di 14 anni e di aver permesso alla sua figlia di 13 anni Lily-Rose di provare la cannabis.

Leggi anche –> Johnny Depp, chi è: età, carriera, vita privata del grande attore 

Leggi anche –> Johnny Depp, chi è l’ex moglie Amber Heard: età, lavoro, curiosità 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Johnny Depp “mascherato” in tribunale

L’attore ha citato in giudizio l’editore The Sun News Group Newspapers (NGN) per un articolo che lo ha definito un “picchiatore di mogli” alludendo a “prove schiaccianti” dei suoi maltrattamenti ai danni di Amber Heard, 34 anni, durante la loro relazione. Negando ogni accusa, l’attore ha dichiarato di aver deciso di divorziare quando la consorte “ha defecato nel nostro letto”. E definisce l’ex moglie una “sociopatica narcisista” e aggressiva nei suoi confronti.

Ciò detto, Depp e l’ex moglie sono arrivati all’Alta Corte di Londra da vere e proprie star: lui con occhiali scuri e il volto coperto da una sciarpa nera, lei tacchi alti, abito nero al ginocchio e un foulard a minuscoli pois sul volto, accompagnata dalla nuova fidanzata Bianca Butti, la sorella Whitney e il suo avvocato, Jennifer Robinson, “principessa” del foro londinese. Come accennato, l’attore dei Pirati dei Caraibi (in trasferta dalla Francia, dove vive) ha citato in giudizio l’editore del Sun e il direttore esecutivo Dan Wootton per diffamazione per un articolo scritto nel 2018. Per tre giorni Depp sarà sul banco dei testimoni per difendersi dall’accusa di violenza coniugale. Il dibattimento sarà celebrato “a scaglioni” in 5 aule della Royal Court Of Justice per rispettare il distanziamento sociale e durerà circa tre settimane.

Gli avvocati di Depp sostengono che Heard si sia inventata tutto e che sia stata invece lei a compiere abusi sull’attore, insistendo sulla tesi del grave danno di immagine basato su accuse di abusi non veritiere nei confronti dell’attore americano con l’obiettivo di ottenere un risarcimento per le eventuali perdite di ruoli da protagonista di prestigio. Non solo: l’accusa ha anche presentato prove delle relazioni extraconiugali di Amber Heard con due personaggi molto noti, James Franco ed Elon Musk. Chissà, forse un giorno ci faranno un film…

Leggi anche –> Johnny Depp: la chiamata dell’ex moglie è “un falso” – VIDEO 

Leggi anche –> Johnny Depp, audio choc dopo la lite con l’ex moglie – VIDEO 

EDS